Atp Sofia – Sinner festeggia ancora. Monfils si arrende in due set



by   |  LETTURE 3199

Atp Sofia – Sinner festeggia ancora. Monfils si arrende in due set

L’Atp 250 di Sofia è ormai marchiato Jannik Sinner, che non delude le alte aspettative della vigilia e ottiene il suo quarto titolo della carriera. L’altoatesino ha sconfitto in finale, la sua quarta stagionale dopo Melbourne, Miami e Washington, il sempre temibile Gael Monfils in due set.

Prestazione solidissima e molto convincente del tennista italiano, che non si è fatto tradire dalle emozioni o dalla possibile tensione di una partita importantissima, anche in ottica Finals di Torino. La testa di serie numero 1 della competizione in Bulgaria ha mostrato dei miglioramenti al servizio, che lo hanno aiutato tanto a non permettere la rimonta del francese, e sui colpi di dritto e rovescio, diminuendo al massimo gli errori gratuiti.

Pochi anche i momenti di sbandamento, sempre alla battuta, e per il 35enne non c’è stato nulla da fare, perdendo la 22esima finale nel circuito.

Sinner non sbaglia, Monfils kappaò

Il talentuoso 20enne parte concentrato e nel migliore dei modi, con dei colpi profondi e potenti (soprattutto di dritto, in forma) che mette in serie difficoltà il gioco di Monfils.

Il francese litiga col proprio servizio, commettendo ben due doppi falli nel suo primo game, e concede le prime palle break: ne basta una seconda al numero 14 del mondo per guadagnarsi meritatamente il primo considerevole vantaggio della gara, difeso nel turno di battuta successivo (3-0).

L’esperto 35enne si sblocca e ha anche la possibilità di recuperare sul 4-2, ma Sinner è bravissimo ad annullare le due chances di break e a confermarsi avanti nel punteggio. Questione di minuti poi per il già vincitore in Bulgaria nel 2020 di aggiudicarsi il primo set (6-3).

Nel secondo l’altoatesino vuole ripetere l’ottimo rendimento del primo e inizia molto bene: la testa di serie numero 2 resta in difficoltà tatticamente e perde il game di apertura alla battuta. L’azzurro è in giornata e non si lascia scappare l’occasione, consolidando immediatamente il break senza particolari problemi.

Gael resta comunque attaccato alla partita, pur rischiando ancora di perdere il servizio (4-3). Jannik è glaciale nei suoi turni di battuta e chiude agevolmente la contesa col risultato di 6-4.