Il particolare dato sulle prime otto teste di serie a Indian Wells



by   |  LETTURE 11917

Il particolare dato sulle prime otto teste di serie a Indian Wells

È sotto gli occhi di tutti che una nuova era nel tennis sta nascendo e pian piano si sta prendendo il giusto spazio nel circuito Atp, a discapito dei Big Three e di quei giocatori esperti ancora in attività, che cominciano a saltare tanti appuntamenti nel corso di una stagione.

Il Master 1000 di Indian Wells rappresenterà un altro caso di torneo importante al quale non ci saranno al via né Roger Federer, né Rafa Nadal e neanche Novak Djokovic, l’ultimo per ordine cronologico ad annunciare il suo forfait per il fisico non ancora ripreso dopo le frenetiche due settimane agli Us Open.

I primi due hanno già assicurato il loro ritorno in campo nel 2022, mentre il serbo non si è ancora espresso sulla sua partecipazione o meno alle Nitto Finals di Torino.

La ‘New generation’ si prende la scena

La nuova generazione avrà tutti i riflettori puntati al Bnp Paribas Open e si giocherà il titolo della competizione californiana.

Un dato interessante, proprio negli Stati Uniti, riguarda e unisce le prime otto teste di serie: infatti, il tennista più avanzato con l’età non supera i 25 anni. Il più grande sarà Daniil Medvedev, classe 1996, che si prenderà il numero uno grazie all’assenza del vincitore quest’anno di Australian Open, Roland Garros e Wimbledon.

Poi seguiranno gli emergenti Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev (rispettivamente con 23 e 24), che vorranno togliersi più di una soddisfazione prima di avvicinarsi alle Finals. Andrey Rublev precede Matteo Berrettini, soli due mesi più piccolo del russo che guiderà il tabellone.

A completare il quadro Casper Ruud, Felix Auger-Aliassime e Hubert Hurkacz, tutti e tre pronti a darsi battaglia per assicurarsi un posto tra i primi otto del mondo nella Race. Per trovare un tennista vicino ai 30, bisogna scendere nell’entry list fino all’argentino Diego Schwartzman.

Sarà un Indian Wells sicuramente diverso dalle precedenti edizioni, più equilibrato e con più giocatori che aspirano di alzare al cielo il titolo.