Novak Djokovic non sarebbe il numero uno del mondo con la classifica ‘normale’



by   |  LETTURE 25938

Novak Djokovic non sarebbe il numero uno del mondo con la classifica ‘normale’

Il congelamento della classifica ai tempi del Covid-19, le nuove modalità per conteggiare i punti e stabilire la graduatoria del circuito Atp in quest’ultima stagione hanno creato non poche polemiche fra tennisti, addetti ai lavori e tifosi.

Un metodo complesso che ha permesso ad alcuni di sfruttare la situazione, giocando meno tornei ma mantenendo lo stesso un’alta piazza, e ad altri di subirla e di essere fortemente penalizzati (soprattutto per chi voleva recuperare e scalare posizioni).

Dopo le tante critiche, si è raggiunta una decisione di riportare completamente il ranking coi metodi pre-pandemia nell’estate del 2022, quando si disputerà il Master 1000 di Cincinnati. L’azienda specializzata in numeri Jeu, Set et Maths ha effettuato un’analisi approfondita sull’andamento dei vari giocatori nelle ultime 28 settimane e ha stilato quella che sarebbe la 'vera' classifica in questo momento.

Gli stessi esperti, giustamente, hanno notato e sottolineato come “con il congelamento dei punti la tabella di marcia delle ultime stagioni non sarebbe stata questa e che i tornei non sarebbero stati gli stessi (anche per quanto riguarda stilare le teste di serie alla vigilia di ogni competizione)”.

Hanno poi aggiunto: “Questa classifica in questo momento non ha molto senso; risulta però essere un approccio abbastanza coerente e sensato con quello che, per merito, dovrebbe essere l'attuale classifica”.

Due italiani in top 10

Visionando le due facce della medaglia, le differenze sarebbero diverse e anche molto interessanti. Infatti, il numero uno del mondo non sarebbe più Novak Djokovic ma Daniil Medvedev, fresco vincitore degli Us Open, con appena 155 punti di vantaggio.

Seguirebbe poi, a chiudere il podio, il tedesco Alexander Zverev, che guadagnerebbe la posizione su Stefanos Tsitsipas (4°). I portacolori azzurri trarrebbero beneficio da questa classifica: Matteo Berrettini guadagnerebbe la sesta a Rafa Nadal, mentre Jannik Sinner entrerebbe già in top 10, precisamente al nono posto davanti a Ruud e Auger-Aliassime.

Lorenzo Sonego invece sarebbe in best ranking al numero 17. Per quanto riguarda gli altri Big Four, Roger Federer precipiterebbe dalla nona alla 76esima piazza. Andy Murray, attuale numero 116, sarebbe appena fuori dalla top 150.