Medvedev, ecco le combinazioni per diventare il numero 1 del mondo



by   |  LETTURE 7193

Medvedev, ecco le combinazioni per diventare il numero 1 del mondo

Daniil Medvedev è senza se e senza ma uno dei giocatori più forti sulle superfici dure. Lo ha dimostrato vincendo le Atp Finals nel 2019, il suo primo grande trofeo, ma soprattutto quest’anno centrando il primo successo Slam con gli US Open.

La vittoria su Novak Djokovic ha permesso al russo di avanzare fortemente nel ranking, ma per sorpassarlo e diventare il numero 1 del mondo ha bisogno di altre prestazioni stellari. I tornei più importanti da qui al termine della stagione sono tre, ossia i Masters 1000 di Indian Wells e Parigi-Bercy e le Finals di Torino.

Lo stesso Medvedev ha riconosciuto la difficoltà dell’impresa subito dopo il trionfo a Flushing Meadows, ma per sua fortuna l’aritmetica sta ancora dalla sua parte. Nello specifico, ecco la combinazione di risultati che permetterebbe al russo di raggiungere la vetta della classifica Atp entro la fine dell’anno.

Medvedev-Djokovic: un gap quasi impossibile da colmare

La corsa di Daniil Medvedev al primato del ranking Atp entro la fine del 2021 è di quelle difficilissime. Oltre ai risultati personali, il venticinquenne russo dovrebbe sperare in una serie di combinazioni che vedono coinvolto anche Novak Djokovic.

Le sue possibilità, pertanto, sono esigue. Per l’esattezza, la situazione è la seguente:

  • Attualmente c'è una differenza di 1.580 punti Atp tra i due.
  • Medvedev perderà il 50% dei punti guadagnati nei tornei di Shanghai e San Pietroburgo del 2019.
  • Il russo deve difendere anche il titolo di Parigi-Bercy 2020, così come i quarti di finale a Vienna, un evento a cui ha già annunciato che non sarà presente.

    (1.090)

  • Djokovic perderà, invece, il 50% dei punti di Tokyo e Parigi-Bercy 2019.
  • Per quanto riguarda i punti di Indian Wells 2019, il 50% sarà mantenuto se questo migliora il risultato del 2021. Tuttavia, sia il russo che il serbo difendono solo il secondo turno del 2019.
  • Inoltre, il russo sta difendendo i 1.500 punti guadagnati alle Nitto Atp Finals 2020, mentre Djokovic deve difenderne soltanto 400.
Seguendo il conteggio, pertanto, Medvedev dovrà colmare un divario parecchio ampio.

Per riuscirci dovrebbe vincere almeno due dei tre grandi tornei citati (Indian Wells, Parigi-Bercy, Atp Finals) e, inoltre, sperare in una debacle di Djokovic.