Matteo Berrettini si prende una piccola pausa e pensa alla Laver Cup



by   |  LETTURE 6697

Matteo Berrettini si prende una piccola pausa e pensa alla Laver Cup

Il 2021 è stato sicuramente l’anno della consacrazione di Matteo Berrettini come uno dei giocatori da top10 mondiale (e anche qualcosa di più). Dopo l’ottima stagione su erba, con la conquista del Queen’s e la finale raggiunta al prestigioso torneo di Wimbledon, il tennista azzurro ha dovuto faticare e rinunciare a gran parte del programma sul cemento americano a causa di un infortunio, ma ha sempre dimostrato la sua forza e fatto il suo nelle occasioni importanti.

Un dato importante e da non trascurare è il cammino sempre regolare avuto dall’italiano nelle competizioni Slam, che fa ben sperare anche per la prossima annata: tolta la non partecipazione agli Australian Open, il numero 7 della classifica Atp è stato fermato da Novak Djokovic al Roland Garros, Wimbledon e anche agli Us Open.

Il calendario di Matteo

Il 25enne romano ha diverso margine a propria disposizione nella Race verso le Nitto Atp Finals e avrà la possibilità di difendere con abbastanza tranquillità il distacco su Casper Ruud, Hubert Hurkacz, Felix Auger-Aliassime e Jannik Sinner, che si giocheranno sicuramente gli ultimi due posti per Torino.

Berrettini si concederà circa due settimane di pausa dai tornei agonistici e tornerà in campo nel weekend tra venerdì 24 e domenica 26 settembre per la Laver Cup, che si disputerà quest'anno a Boston.

Le sue recenti prestazioni non sono passata inosservate e il capitano del team Europa Bjorn Borg ha deciso di convocarlo per difendere il titolo conquistato nelle tre precedenti edizioni, insieme a Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev, Andrey Rublev e Casper Ruud.

Sfideranno il resto del mondo, guidato dall'eterno rivale dello svedese John McEnroe, con giocatori di tutto rispetto come Shapovalov, Schwartzman, Felix Auger-Aliassime, John Isner, Opelka e Nick Kyrgios. Dopo il tennis spettacolo negli Stati Uniti, l’attenzione dell’azzurro sarà tutta rivolta sul Master 1000 di Indian Wells, dal 10 al 17 ottobre, nel quale proverà a essere tra i protagonisti per avere vita lunga nel tabellone americano.