Boris Becker stupito dalle prestazioni di Zverev



by   |  LETTURE 4610

Boris Becker stupito dalle prestazioni di Zverev

Alexander Zverev non sa più cosa significhi la parola “sconfitta”. Dall’inizio del torneo Olimpico, Sascha non ha più perso, inanellando una serie di sedici successi di fila che lo hanno portato all’oro olimpico, alla vittoria del Master 1000 di Cincinnati, dove prima di quest’anno non aveva mai vinto un singolo incontro, e alle semifinali dello Us Open, dove ad attenderlo ci sarà Novak Djokovic.

Una semifinale tra quello che molto probabilmente è il tennista più in forma del momento e quello che, invece, non ha nessuna intenzione di fermare il suo dominio e, anzi, vorrà vendicare la sconfitta patita proprio contro Zverev nella semifinale olimpica.

Le prestazioni di Zverev hanno stupito un po’ tutti gli appassionati di tennis che, nonostante le promesse, incominciavano a vedere il tedesco come un eterno incompiuto. Un giocatore che sembra aver finalmente risolto alcuni dei problemi che più lo avevano bloccato nell’arco della sua giovane carriera, come una seconda di servizio finalmente solida, con il conseguente calare del numero di doppi falli registrati nelle partite.

Prestazioni che hanno stupito anche un’altra leggenda del tennis tedesco: Boris Becker, ex numero uno del mondo ed ex allenatore proprio del prossimo avversario di Sascha.

Le parole di Becker

“È straordinario.

Dalle Olimpiadi, ha vinto 16 partite di fila e ha perso solo tre set, quindi si è concesso solo rarissimi momenti di debolezza. È nella forma della sua vita", ha detto ad Eurosport l'ex gloria del tennis tedesco.

La sfida tra Djokovic e Zverev si preannuncia come una finale anticipata, anche se dall’altra parte del tabellone si affronteranno Daniil Medvedev, numero 2 del mondo, e Felix Auger-Aliassime, con il canadese che ha sfruttato il ritiro della sorpresa Carlos Alcaraz per raggiungere la prima semifinale slam della carriera.

Ad avere la meglio sarà la forma strabiliante di Zverev o la fame di successi e di storia di Novak Djokovic? Photo credit: Getty Images.