Medvedev: "Giocare col pubblico a New York è elettrizzante"



by   |  LETTURE 3421

Medvedev: "Giocare col pubblico a New York è elettrizzante"

Daniil Medvedev è uno dei tennisti più in forma del momento e uno dei più indiziati per porre fine all'egemonia di Novak Djokovic, con il serbo ad un passo dal grande slam. Il russo, attuale numero 2 del ranking mondiale, ha rilasciato un'intervista a Spox in cui si è soffermato su vari aspetti della sua vita, fuori e dentro dal campo.

Nonostante il rapporto complicato con i fan all'interno delle arene nel corso della sua carriera, Medvedev ha voluto sottolineare l’importanza di tornare a giocare davanti alle tribune gremite. Nell'edizione 2021 dello US Open, al via lunedì 30 agosto, i tifosi potranno tornare a riempire alla massima capienza l'impianto di Flushing Meadows, tornando a regalare ai giocatori il colpo d'occhio mozzafiato a cui erano abituati prima dello scoppio della pandemia.

Le parole di Medvedev

“La presenza del pubblico è importante nel tennis così come in tutti gli sport. Si sente il supporto dei tifosi. Abbiamo visto così tanti tornei senza pubblico nel corso della pandemia, è stata molto dura”.

. Ha dichiarato Medvedev nel corso dell’intervista. “È divertente quando senti il pubblico gridare il tuo nome, anche quando sono contro di te, perché pensi di poterli battere tutti. Ora agli US Open torneremo a giocare davanti al pubblico anche nella sessione serale.

Giocare di sera a New York è elettrizzante”. . Alla domanda se fosse felice della sua carriera il russo ha risposto così: “Ho ottenuto molti risultati che non avrei neanche potuto sognare. Non fraintendetemi, voglio sempre di più, è la mia personalità.

Ma la cosa più importante è che quando poso la racchetta posso dire sempre di aver dato il tutto. Cerco di essere il meglio dentro e fuori dal campo, questo è il mio obiettivo. Potrei dire di voler vincere 30 Grande Slam e 55 Master 1000, ma è impossibile praticamente.

Quando entro in campo cerco di vincere contro chiunque. Questo è il Medvedev che tutti conoscono”. Photo credit: Getty Images.