Atp Cincinnati - Fognini e Sinner si fermano al secondo turno. Brilla Sonego



by   |  LETTURE 3017

Atp Cincinnati - Fognini e Sinner si fermano al secondo turno. Brilla Sonego

Guido Pella non vinceva più di due partite nello stesso torneo da quasi sedici mesi. Dopo David Goffin, tocca quindi a Fabio Fognini. Il tennista azzurro – che fa sostanzialmente da presenza nel corso della prima frazione – prova a reagire nel secondo.

Quanto meno a rimanere attaccato al punteggio e a recuperare un break di svantaggio. Il numero quattro del blocco Italia risale dal 15-40 sul 3-3 e addirittura, anche con un minimo di spregiudicatezza, rimedia a una situazione di 0-40 nel game di battuta immediatamente successivo.

A rivelarsi fatale è comunque un passaggio a vuoto ai piedi del jeu decisif. Pella, che cancella una palla per il 6-6 grazie al contributo della prima, chiude alla seconda occasione utile (appunto sul 6-1 6-3) e si piazza nello spicchio di Alexander Zverev.

Giustiziere come da logica delle cose di Lloyd Harris. Jannik Sinner non sfrutta invece un set di vantaggio e nemmeno una situazione di 4-2 nel tie break del secondo set nella sfida con John Isner. Lo ‘spilungone’ statunitense vince di pura esperienza e porta a dieci il bottino di successi nelle ultime undici partite.

Il talentino azzurro, che nel momento cruciale subisce un parziale di 5-0, perde infatti di incisività con la risposta e soprattutto lascia per strada il servizio nel cuore del terzo. Il 5-7 7-6(4) 6-4 che matura alla soglia delle due ore e di gioco si rivela una conseguenza del tutto logica.

Vince e convince (parallelamente) Lorenzo Sonego, che condensa invece la stragrande maggioranza dei problemi nel corso del primo set contro Tommy Paul. Il torinese, che cancella di fatto una manciata di palle per il 7-6, dilaga nel secondo e sigilla il successo sul 7-6(9) 6-2.

Ad attenderlo agli ottavi di finale – ovviamente i primi in Ohio – Stefanos Tsitsipas, che contro Sebastian Korda si riserva una serata di ordinaria amministrazione. Reduce dal trionfo a Toronto, Daniil Medvedev supera il taglio del secondo turno a Cincinnati con un nettissimo 6-2 6-2 ai danni di Mackenzie McDonald.

Come da pronostico, si ferma invece al secondo turno la marcia di Andy Murray. Battuto piuttosto nettamente da Hubert Hurkacz, virtualmente ottavo nella race a braccetto con Casper Ruud. Giustiziere al secondo turno di Reilly Opelka. Photo Credit: Getty Images