Olimpiadi Tokyo - Fognini non sbaglia contro Gerasimov. Vince Djokovic, ko Sonego



by   |  LETTURE 2354

Olimpiadi Tokyo - Fognini non sbaglia contro Gerasimov. Vince Djokovic, ko Sonego

Fabio Fognini ha fatto quello che doveva fare. Vincere due partite e assicurarsi la sfida di ottavi di finale con Daniil Medvedev. Il numero due del blocco azzurro a Tokyo si sbarazza infatti di Egor Gerasimov con un rocciosissimo 6-4 7-6(4).

Dopo un iniziale vantaggio di 5-1 – che rischia in qualche modo di dilapidare – ‘Fogna’ recupera da uno svantaggio di 0-3 nel cuore del secondo e soprattutto cancella un set point nel dodicesimo prima di fissare il successo nel jeu decisif.

Per il russo (che ha vinto tre dei quattro precedenti) quello con Nagal si rivela parallelamente un buonissimo allenamento agonistico.

Vince Zverev, niente da fare per Sonego

Nella parte iniziale di giornata arriva il successo di Alexander Zverev – che lascia per strada quattro game nella sfida con Galan – niente da fare per Lorenzo Sonego.

Battuto in tre set da Nikoloz Basilashvili. Il tennista torinese – sopravvissuto a Taro Daniel – non riesce a sfruttare un break di svantaggio nel deciding e nemmeno a rimettersi in carreggiata dopo un guizzo sul 3-5.

Emblematico alla soglia delle due ore di gioco il 6-3 4-6 6-4 finale. Non può di certo rientrare nel listone delle sorprese il successo di Pablo Carreno Busta ai danni di Marin Cilic.

Tutto facile per Djokovic

Dopo il netto successo ai danni di Hugo Dellien, Novak Djokovic non modifica il progetto ‘oro’ contro Jan Lennard Struff nella parte conclusiva di giornata.

Il numero uno del mondo in realtà condensa la stragrande maggioranza delle difficoltà nel corso del primo set. Manco a dirlo si ritrova a cancellare una palla break nel secondo turno di battuta. Superato lo scoglio, se di scoglio si può parlare, il campionissimo serbo piazza il colpo decisivo nel decimo game e si limita poi ad amministrare.

Anche se ha bisogno di un break ‘extra’ per scappare sul 4-2 e per legittimare il 6-4 6-3 finale grazie al 100% di prime palle in campo. In linea del tutto teorica non dovrebbe rappresentare un ostacolo neanche Alejandro Davidovich Fokina agli ottavi di finale. Photo Credit: Getty Images