Olimpiadi Tokyo - Draw: Djokovic a caccia dell'oro. Ci sono tre azzurri



by   |  LETTURE 2444

Olimpiadi Tokyo - Draw: Djokovic a caccia dell'oro. Ci sono tre azzurri

Nonostante le defezioni, e i problemi, il tabellone principale del torneo olimpico potrà contare sulla presenza di cinque dei primi dieci giocatori del mondo. Fuori dai giochi Rafa Nadal, Dominic Thiem, Matteo Berrettini e Roger Federer.

Oltre ovviamente a Matteo Berrettini, Jannik Sinner, Denis Shapovalov, David Goffin, Stan Wawrinka e Borna Coric. Insomma: dopo la medaglia di bronzo a Pechino nel 2008, il quarto posto a Londra nel 2018 e la brutale sconfitta al primo turno a Rio (ovviamente nel 2016) Novak Djokovic potrà andare a caccia della medaglia d’oro, ultimo pezzo di una collezione già infinita, da favoritissimo.

Sulla strada del numero uno del mondo – già campione agli Australian Open, al Roland Garros, a Wimbledon e quindi a due passi dal Golden Slam – Hugo Dellien, presumibilmene Jan-Lennard Struff al secondo turno e in linea del tutto teorica Lorenzo Musetti al terzo.

L’ipotetico quarto di finale dovrebbe essere con Andrey Rublev – sorteggiato in uno spicchietto di tabellone piuttosto povero – in semifinale il più complicato degli avversari potrebbe invece essere Alexander Zverev.

Nello spicchio di tabellone del tedesco anche Lorenzo Sonego, in rotta di collisione con Taro Daniel al primo turno e con uno tra Nikoloz Basilashvili e Roberto Carballes Baena poi.

La parte bassa: Medvedev il numero due, c'è Fognini

Decisamente meno ricca la parte bassa del tabellone.

Il numero quattro Stefanos Tsitsipas, chiamato ad abbattere la resistenza di Philipp Kohlschreiber al primo turno, potrebbe trovare Diego Schwartzman ai quarti. Decisamente affascinante la sfida di primo turno tra Andy Murray e Felix Auger Aliassime.

Nella parte più bassa (presidiata ovviamente dal numero due del mondo Daniil Medvedev) anche Fabio Fognini. Al tennista azzurro la sfida contro Sugita con vista su Simon e proprio sul russo. Alla prima partecipazione olimpica in carriera.

Da segnalare nel tabellone di doppio proprio l’assenza del ligure – che avrebbe dovuto fare coppia con Berrettini – e la presenza della coppia Sonego-Musetti. Affascinante infine quella composta proprio da Medvedev e Aslan Karatsev.

Photo Credit: Getty Images