Atp/Wta Tour - Ruud domina a Bastad, Carreno ad Amburgo. Krejcikova vince 'a casa'



by   |  LETTURE 1819

Atp/Wta Tour - Ruud domina a Bastad, Carreno ad Amburgo. Krejcikova vince 'a casa'

Ventisei anni dopo la finale di papà Christian, battuto da Fernando Meligeni, Casper Ruud aggancia il titolo sul mattone rosso di Bastad grazie a un secco 6-3 6-3 ai danni di Federico Coria. Il tennista norvegese - già campione a Ginevra nel corso della stagione - grazie a una prestazione praticamente impeccabile (impreziosita da un mega-parziale di 4-0 nel primo caso e da uno di 5-2 nel secondo) aggiunge la terza perla alla collana dei successi e soprattutto si piazza per la seconda volta in carriera sul gradino numero quattordici del ranking.

A un centinaio di punti da Diego Schwartzman, tanto per intenderci. In parallelo, nel più ricco torneo della settimana, Pablo Carreno Busta completa il progetto 'Amburgo' contro Filip Krajinovic. Giustiziere di Stefanos Tsitsipas ai quarti di finale.

Lo spagnolo, più solido e decisamente più lucido, in realtà lascia per strada sei punti con la battuta a disposizione nel corso del math e con tre break (che spalma in maniera chirurgica) si affaccia sul 6-2 6-4 dopo poco più di novanta minuti di gioco e cala il bis in stagione dopo il successo 'primaverile' a Marbella.

Circuito femminile: continua a vincere Krejcikova, ok Zidansek

Un solo intervallo nel filotto di venti vittorie firmato da Barbora Krejcikova. La sconfitta contro Ashleigh Barty sui prati dei Championships. Dopo i titoli a Strasburgo e Parigi, ovviamente il più prestigioso in carriera, la tennista ceca si impone in maniera tutto sommato semplice sul cemento di Praga.

La numero due del seeding - che viaggia in una corsa preferenziale senza di fatto mai incontrare una giocatrice posizionata tra le prime sessanta - lascia due game in finale a Tereza Martincova. Emblematico alla soglia dei sessanta minuti il 6-2 6-0 finale.

A Losanna ha invece bisogno degli straordinari Tamara Zidansek per abbattere la resistenza di Clara Burel. La numero uno del seeding ha infatti necessità di recuperare un set di svantaggio e di agganciarsi al tie break per spezzare definitivamente gli equilibri.

Manco a dirlo, dopo lo spauracchio, dilaga nel deciding e si accomoda di fatto sul 4-6 7-6(4) 6-1. Photo Credit: Getty Images