Atp Belgrado 2 - Djokovic a sprazzi: Martin ko, è in finale



by   |  LETTURE 3661

Atp Belgrado 2 - Djokovic a sprazzi: Martin ko, è in finale

A distanza di dieci anni, Novak Djokovic ritorna in finale a Belgrado. Nonostante un buco, enorme, nel cuore del secondo set contro Andrej Martin (bravo ad approfittarne) il campionissimo serbo riesce a sigillare il successo sul 6-1 4-6 6-0 e ad attendere da una posizione piuttosto privilegiata uno tra Alex Molcan e Federico Delbonis.

Sarà la centodiciannovesima finale in carriera per il serbo, a caccia del titolo numero ottantatré ai piedi del secondo Slam stagionale.

Djokovic 'si rilassa' nel secondo set

Dopo la passeggiata di salute con Federico Coria, abbellita da un selfie nel finale, il numero uno del lotto non fa della qualità una delle armi principali.

Se non altro nel secondo set. Chiamato a difendere un break in avvio, il serbo non si distrae e irrobustisce il vantaggio fino al 5-1. Cancellando tra le altre cose anche cinque palle per il 5-2 con il traguardo in bella vista.

Il primo campanello d'allarme inizia ovviamente a squillare sul 2-0 Martin. Djokovic, che nel terzo game recupera un quindici di svantaggio e che con una splendida soluzione di rovescio sul 30-30 ristabilisce immediatamente le gerarchie, non sfrutta però una manciata di chance per la fuga nel quinto game.

Bravo Martin, soprattutto sulla prima parità, a resistere a uno scambio massacrante sulla diagonale sinistra. Il serbo piazza un nuovo break nel settimo game, ma non conserva gli ultimi due turni di battuta. Anzi. Sporca il taccuino sul 30-15 con un doppio fallo e si lancia a rete sul 30-30 senza una vera e propria idea di fondo.

Si procura una palla per il 5-3, sì, ma non la sfrutta e con due errori piuttosto banali rimette in carreggiata lo slovacco. Nel mezzo, distrugge anche la racchetta. Djokovic perde completamente il sostegno della prima di servizio - che frutta meno del 50% dei punti - e soprattutto del dritto.

Colpo che fatica terribilmente a tenere in campo. Senza ricorrere agli straordinari, Martin vince i primi tre punti del decimo game e alla seconda chance disponibile sfrutta ancora una volta un errore del campionissimo serbo.

Come nella logica delle cose, il terzo set si rivela un contorno del tutto necessario. Djokovic schiaccia sul tasto 'reset', limita considerevolmente il numero degli errori non forzati e soprattutto ritorna a vincere una percentuale piuttosto alta di punti con la prima palla. Martin non fa praticamente in tempo neanche a smuovere lo zero dalla casella dei game. Photo Credit: Getty Images