Atp Parma - La pioggia cancella il programma. Roland Garros Q, ok Errani e Fabbiano



by   |  LETTURE 1413

Atp Parma - La pioggia cancella il programma. Roland Garros Q, ok Errani e Fabbiano

Il day-2 a Parma salta completamente a causa delle condizioni metereologiche avverse. Ituitili i tentativi degli organizzatori di alleggerire il programma. Slittano quindi di un giorno i match di Marco Cecchinato e Raul Brancaccio, di Salvatore Caruso e Aljaz Bedene e di Andreas Seppi e Sebastian Korda.

Tornerà in campo mercoledì anche Lorenzo Musetti, in rotta di collisione con Gianluca Mager dopo la semifinale raggiunta a Lione e persa contro Stefanos Tsitsipas.

Roland Garros, Strasburgo e Belgrado: i risultati.

Domani Djokovic

Viziate dalla pioggia anche le prime partite del tabellone cadetto a Parigi. Continua a brillare Sara Errani – che qualora fosse necessario ricordarlo ha raggiunto sulla terra di Bois de Boulogne anche una finale – come da pronostico supera il taglio primo turno anche Thomas Fabbiano.

I problemi contro lo statunitense Christopher Eubanks sono tutti ai piedi del traguardo: emblematico a ogni modo il 6-4 7-5 finale che matura alla soglia delle due ore di gioco. Ad attendere ‘Sarita’ ci sarà la spagnola Nuria Parrizas-Diaz, ostacolo Taberner per il pugliese.

Niente da fare per Federico Gaio, battuto piuttosto nettamente da Yannick Maden. Sulla terra di Strasburgo, nell’unico appuntamento femminile della settimana, non tradisce le aspettative la numero uno del tabellone. Bianca Andreescu, alla prima sulla terra in ventiquattro mesi, si sbarazza infatti con agio della spagnola Andrea Lazaro Garcia, reduce peraltro dal setaccio delle qualificazioni e alla prima esperienza in carriera nel circuito maggiore.

Da registrare nell’arco della giornata anche i successi di Caroline Garcia e Barbora Krejcikova, che approfitta in realtà nel cuore del secondo set del ritiro di Ocean Dodin. Il giorno che anticipa la prima di Novak Djokovic a Belgrado, tappa numero due, è povero di particolari sorprese.

Pablo Cuevas passa su Miomir Kecmanovic lasciando per strada cinque game, Dusan Lajovic si sbarazza di Ricardas Berankis con un doppio 6-3 e Federico Delbonis riesce a rimediare a una partenza lenta contro Lukas Klein. Al classe 2003 Hamad Medjedovic il derby di giornata con Alex Molcan, sei anni più grande e mai oltre la duecentocinquantacinquesima posizione del ranking. Photo Credit: Getty Images