Atp Roma - Nadal non sbaglia: Sinner si arrende al secondo turno



by   |  LETTURE 2706

Atp Roma - Nadal non sbaglia: Sinner si arrende al secondo turno

Da Parigi a Roma. In comune? Il risultato, certo, ma anche le dinamiche. Come sul Philippe Chatrier, Jannik Sinner non sfrutta due vantaggi piuttosto importanti contro Nadal sul Centrale del Foro Italico. Manca in avvio, quando si ritrova a custodire un early-break, ma soprattutto sul 3-2.

Sempre con la battuta a disposizione. Tanto per intenderci, il parziale che regala al nove volte campione del torneo l’accesso agli ottavi di finale è di 4-0. E arriva dal 2-4. Il 7-5 6-4 finale che matura poco dopo i centoventi minuti di gioco è praticamente una conseguenza logica.

Nadal, in una delle migliori versioni della stagione, troverà Denis Shapovalov. Giustiziere di Stefano Travaglia.

Sinner non sfrutta il vantaggio: Nadal ne ha di più

I due si scambiano il servizio in apertura.

Il talentino azzurro, che riesce a ricucire lo svantaggio sul 30-30 con una splendida soluzione di rovescio, sbaglia in maniera piuttosto grossolano con il dritto in due occasioni. Nadal ritorna a fatica on serve sul 2-2. Manco a dirlo si ritrova sullo 0-30, cancella una prima palla break sul 30-40 con lo schema servizio-dritto, ma soprattutto rimane corto con il rovescio sulla seconda palla break.

Sinner completa il compito con una volée alta di rovescio. Finita? Macché. Nadal rientra ancora una volta selvaggiamente in carreggiata, limita considerevolmente il numero degli errori non forzati e si incattivisce in risposta.

Non sfrutta una situazione di 0-40 nel decimo game, ma ai piedi del tie break (alla sesta opportunità utile complessiva) chiude la prima frazione. Sinner non si lascia intimidire dalla situazione. E soprattutto sfrutta il lato destro per attaccare col rovescio.

Insomma: il talentino azzurro riesce a rimettere la testa avanti e a conservare il vantaggio. Se non altro fino al 4-2. Nadal, personaggio decisamente allergico alla resa, recupera il break di svantaggio e soprattutto si appoggia a un piano tattico più aggressivo.

Recuperato lo svantaggio, Nadal si porta sul 5-4 in maniera autoritaria e grazie a una splendida soluzione di dritto sul 30-30 si procura anche il primo match point. L’azzurro cancella il secondo con una palla corta vincente e il terzo con una prima.

Lo spagnolo, la quarta chance utile, la chiude sfrutta comunque con una splendida soluzione di dritto in lungolinea. Photo Credit: Getty Images