Atp Roma - La pioggia ferma Djokovic. Berrettini e Sonego, vittorie 'di cuore'



by   |  LETTURE 3909

Atp Roma - La pioggia ferma Djokovic. Berrettini e Sonego, vittorie 'di cuore'

A meno di quarantotto ore dalla finale di Madrid, Matteo Berrettini si ritrova sul Centrale del Foro Italico con Nikoloz Basilashvili. Il numero uno azzurro, in una giornata decisamente complicata, riesce a recuperare un set di svantaggio e soprattutto a cancellare tre pericolosissime palle break nel settimo gioco del terzo al georgiano.

Personaggio abituato a farsi da parte al primo turno o ad arrivare fino in fondo, se non altro nei tornei di seconda fascia. Insomma: Berrettini, alla nona vittoria nelle ultime dieci partite, griffa il successo sul 4-6 6-2 6-4 e raggiunge John Millman in attesa di Stefanos Tsitsipas.

Che potrebbe trovare invece agli ottavi di finale.

Lotta Sonego

Compleanno con vittoria per Lorenzo Sonego, che nella parte centrale di giornata abbatte la resistenza di Gael Monfils. Il torinese, che non sfrutta un set e un break di vantaggio, perde addirittura cinque degli ultimi sei game nel secondo set.

Nonostante un altro piccolo passaggio a vuoto sul 2-1, “Sonny” trova armi sufficientemente valide per ripristinare il vantaggio nel nono game e per chiudere con un parzialino di 4-0. Ottava sconfitta consecutiva per Monfils dalla quasi-vittoria con Novak Djokovic a Dubai lo scorso anno.

Ci sarà quindi il derby con Gianluca Mager.

Opelka 'bombarda' Musetti

Una sola sconfitta per il tennis azzurro nel day-3. Ed è quella di Lorenzo Musetti. Contro un big server come Reilly Opelka – che mette a segno ventitré ace e che vince più di otto punti su dieci con la prima palla – il talentino azzurro non riesce a trovare un piano tattico abbastanza valido.

E soprattutto a contenere i danni in due dei peggiori turni di battuta: uno sul 2-2 e uno sul 4-4, nel secondo set. Il 6-4 6-4 finale è praticamente una conseguenza logica.

Djokovic, esordio sul bagnato

La pioggia condiziona in maniera massiccia il primo impegno di Novak Djokovic.

Che serve a vuoto per il match sul 6-3 5-4. Il numero uno del mondo, assente da Madrid, flirta immediatamente con il 4-0 nella sfida con Taylor Fritz e anche se concede tre palle per il controbreak, sul 4-2, ripristina la prima di battuta e scava un solco.

Il numero uno del gruppone non apporta modifiche al copione nel corso del secondo set. O quanto meno, non lo fa nella prima parte. Di fatto acchiappa un secondo break in apertura (peraltro a zero) lascia per la prima volta il servizio per strada (nel quarto game) ma riaccumula immediatamente il gap, difendendo un complicatissimo turno di battuta sul 4-3.

Finita? Macché. Quando la logica sembra spingere peril 6-3 6-4, Fritz pesca dal mazzo due jolly (entrambi con il rovescio) e ricompatta il punteggio. Poi la pioggia. Dopo una breve, brevissima pausa, si decide per l'interruzione.

Non è scontato che i due possano rientrare in campo nella giornata di oggi, anche se una finestra è comunque prevista intorno alle ore 20:00.

Gli altri risultati

Battuto a sorpresa in finalista del 2021 Diego Schwartzman.

Tutto facile per Felix Auger Aliassime, che per strada lascia la miseria di quattro game. Supera il taglio del secondo turno senza giocare (grazie al forfait di Pablo Carreno Busta) Kei Nishikori. Giustiziere tra le altre cose del 'nostro' Fabio Fognini. Photo Credit: Getty Images