Atp Roma - Auger Aliassime parte bene. Fuori Caruso, non si qualifica Cecchinato



by   |  LETTURE 2744

Atp Roma - Auger Aliassime parte bene. Fuori Caruso, non si qualifica Cecchinato

Di quattro sconfitte il bilancio domenicale per il tennis azzurro al Foro Italico. Tre arrivano nel tabellone cadetto. La ‘sorpresa’ Raul Brancaccio – che aveva battuto Federico Gaio al primo turno – non riesce ad abbattere come nella logica delle cose la resistenza dello spagnolo Roberto Carballes Baena.

Anche se lo spagnolo ha bisogno di un long set per superare il taglio delle qualificazioni sul rosso romano. Non va meglio a Marco Cecchinato, reduce da un periodo piuttosto positivo, che nella sfida-finale con Cameron Norrie riesce a condensare la stragrande maggioranza delle attenzioni nel corso del secondo set.

Emblematico il 6-4 2-6 6-4 finale che matura alla soglia delle due ore e trenta di gioco. In campo femminile arriva invece lo stop di Sara Errani, finalista ormai sette anni fa, battuta piuttosto nettamente (con un 6-2 6-3) dalla polacca Polona Hercog.

Adesso in rotta di collisione con Maria Sakkari.

Al via anche il tabellone principale: soffre ma vince Auger

Insomma: il match che inaugura il programma vero e proprio del '1000' romano è quello tra Felix Auger Aliassime e Filip Krajinovic.

Vince il talentino canadese, che riesce tra le altre cose anche a recuperare un set di svantaggio e soprattutto a limitare i danni nel corso del tie break del secondo. In rimonta anche Pablo Carreno Busta, che di un set ne ha invece bisogno per prendere le misure negli scambi prolungati a Laslo Djere.

Sono invece tutti nel secondo i problemi per Reilly Opelka nella sfida con Richard Gasquet, evidentemente a corto di armi nei turni di battuta. La giornata si chiude con la vittoria di David Goffin ai danni di Salvatore Caruso, che le poche, pochissime, cose buone nella giornata le accumula nel corso dei turni di risposta.

Manco a dirlo strappa il servizio al belga in tre occasioni e tiene il servizio solamente in due casi. Goffin, nonostante qualche sbavatura, riesce a ristabilire le gerarchie dopo un mini-passaggio a vuoto sul 5-2, ma soprattutto a dilagare nel secondo e a sigillare il successo sul 6-4 6-1.

In campo femminile da registrare anche i successi di Marta Kostyuk, Ajla Tomljanovic e Tamara Zidansek nel tabellone cadetto. Photo Credit: Getty Images