Atp Madrid - Nadal vince ancora. Garin elimina Medvedev in tre set



by   |  LETTURE 2820

Atp Madrid - Nadal vince ancora. Garin elimina Medvedev in tre set

Dominic Thiem ha aperto il programma sul Manolo Santana Stadium ottenendo una significativa vittoria ai danni di Alex de Minaur. Il tennista austriaco sta provando a ritrovare la sua migliore forma dopo un periodo piuttosto negativo e quest’oggi ha disputato un’ottima partita.

Una partita che ha iniziato in salita, considerando il doppio fallo che ha consegnato il break all’australiano e le tre occasioni consecutive fallite nel secondo game. Thiem, nonostante le incertezze dei primi minuti, ha operato il contro break nel sesto game e tenuto il passo fino al 6-6.

La svolta è arrivata proprio nel tie-break, quando il vincitore dell’ultima edizione degli US Open ha annullato un set point con un fantastico rovescio lungo linea e chiuso il parziale in scioltezza. Nel secondo set, Thiem ha brekkato De Minaur nel terzo game, ma ha poi ceduto in malo mado il servizio sul 3-2.

Proprio a testimoniare la sua crescita mentale, l’austriaco non si è lasciato intimorire dal brutto game in battuta e ha strappato di nuovo il servizio all’avversario senza problemi. Nel game che ha posto la parola fine al match, Thiem ha recuperato da una svantaggio di 0-30 e guadagnato l’accesso ai quarti di finale del Mutua Madrid Open.

Avanti Thiem e Nadal. Fuori Medvedev

I quarti di finale del terzo Masters 1000 dell’anno vedranno in campo anche uno straordinario Alexander Bublik. Il kazako ha tentennato solo nel primo game dell’incontro, quando ha commesso tre doppi falli e perso il servizio.

Aslan Karatsev ha però subito rimesso in carreggiata Bublik imitandolo. Il russo è poi incappato in una serie di errori gratuiti sul 4-5 e permesso al suo rivale di portarsi avanti di un set. Il servizio ha infine spostato definitivamente gli equilibri a favore di Bublik anche nella seconda frazione di gioco.

Il kazako ha annullato tre palle break nel terzo gioco con un ace e due servizi vincenti; mentre Karatsev ha commesso un altro doloroso doppio fallo, ancora una volta sulla palla break. E non è un caso che Bublik abbia chiuso la disputa con un micidiale ace.

Niente da fare per Daniil Medvedev, che ha perso il suo match di ottavi di finale contro Cristian Garin con il punteggio di 4-6, 7-6( 2) , 6-1. Il russo è rimasto incollato alla partita dopo il primo set perso di misura e nel tie-break, giocato con grande concertazione, è riuscito anche a riaprirla.

Nel terzo e definitivo set, il numero tre del mondo ha però completamente staccato la spina è portato a casa un solo game. Rafael Nadal ha forse faticato più del previsto, almeno nel primo parziale, nell’ottavo di finale che lo ha visto vincere in due set contro un ottimo Alexei Popyrin.

L’australiano è partito subito forte e ha portato dalla sua parte i primi sette punti della partita, ma ha clamorosamente gettato alle ortiche le tre palle break consecutive che gli avrebbero permesso di allungare sul 2-0.

Tanto è bastato a Nadal per acquisire fiducia e aprire un parziale di quattro game a uno. Avanti 4-1 e servizio, il 20 campione Slam ha colpito un brutto drop shot e ceduto la battuta per la prima volta. L’ultimo squillo dell’australiano nel primo set, e in generale nell’intera partita, è arrivato nell’ottavo game, ma Nadal è stato bravo a recuperare dallo 0-30 e a spegnere l’entusiasmo del suo avversario.

Nel secondo parziale, c’è stato un solo giocatore in campo, lo stesso che è considerato da tutti il “re della terra” .