Atp Madrid - Brutta sconfitta per Jannik Sinner contro Popyrin



by   |  LETTURE 6398

Atp Madrid - Brutta sconfitta per Jannik Sinner contro Popyrin

Nel primo match di giornata sul campo denominato “Stadium 3” , Aslan Karatsev ha letteralmente fulminato Diego Schwartzman, che era sembrato in totale controllo sin dalle prime battute. Nel primo set, l’argentino ha spedito il suo avversario da una parte all’altra del campo e controllato tutti gli scambi senza grandi difficoltà.

Non a caso, El Peque ha chiuso con il punteggio di 6-2 e vinto 30 dei 48 punti totali. Anche nel secondo, Schwartzman ha ottenuto il break nel primo game, complice il dritto lungo di Karatsev, e provato a non staccare la spina nemmeno per un secondo.

Karatsev, che nell’ultimo periodo ha mostrato tutto il suo carattere e tutto il suo talento, ha però iniziato a colpire le righe e nel quarto game ha recuperato lo svantaggio. Schwartzman è poi riuscito a evitare il sorpasso definitivo in due occasioni, salvo cedere nel decimo game all’esplosività di un indomabile Karatsev.

L’ultimo set ha visto un solo giocatore in campo, lo stesso che nel primo set era in totale balia dell’avversario. Il russo ha vinto giochi giochi consecutivi e chiuso l’incontro con un sonoro 6-1.

Male Sinner.

Avanti Zverev e Karatsev

Ha vinto e convinto all’esordio Alexander Zverev. Il tedesco, nonostante le numerose occasioni sprecate in risposta, non ha mai dato l’impressione di poter crollare e tornare a fare i conti con i suoi soliti alti e bassi.

Kei Nishikori è anche stato il primo dei due ad ottenere il break di vantaggio, ma proprio sul più bello ha perso i due successivi game in battuta e permesso a Zverev di vincere il primo set. Nella seconda frazione di gioco, il giapponese ha alzato bandiera bianca e lasciato con una netta sconfitta il Masters 1000 di Madrid.

Non ha giocato una delle migliori partite della sua carriera Jannik Sinner, che ha rimediato una brutta sconfitta ai danni di Alexei Popyrin. L’australiano ha disputato un pessimo game in battuta ad inizio match e non è riuscito a impensierire l’altoatesino in risposta fino al 5-4, quando Sinner ha avuto l’opportunità di servire per il set, ma è incappato in una serie di errori con il dritto e ha perso l’orientamento.

Il tie-break con il quale Popyrin ha conquistato il parziale è una chiara fotografia della partita dell’italiano, che è partito bene ma ha poi concluso male. Nel secondo set, dopo aver operato l’immediato contro break in apertura, Sinner si è completamente spento e ha consegnato all’avversario quattro game di fila.

L’australiano ha amministrato il vantaggio con attenzione e ha ottenuto una delle vittorie più importanti della sua carriera. Agli ottavi di finale, Popyrin affronterà Rafael Nadal.