Atp Madrid - Sinner supera il taglio del primo turno. Si ritira Pella



by   |  LETTURE 2466

Atp Madrid - Sinner supera il taglio del primo turno. Si ritira Pella

Jannik Sinner non apporta particolari modifiche al progetto 'primo turno' sulla terra di Madrid. Contro Guido Pella, sostanzialmente a secco di successi nel circuito maggiore da gennaio, il talentino azzurro domina per un set e mezzo, si concede una pausa ai piedi del traguardo e 'approfitta' del ritiro del tennista argentino quando il punteggio è fermo sul 6-2 4-4.

Dopo sedici game conditi da una percentuale altissima di punti con la prima palla e da quasi venti vincenti, Sinner aggiunge la diciannovesima perla alla collana dei successi nel circuito maggiore in stagione e si mette nello spicchio di tabellone di Jan-Lennard Struff e Alexei Popyrin.

Sullo sfondo, manco a dirlo, Rafa Nadal. In rotta di collisione con Carlos Alcaraz.

Pella 'tenta' la rimonta e poi si ritira

Il match rimane in bilico fino al 2-2. Il resto è come nelle logiche delle cose un contorno del tutto necessario.

Se non altro per un set e mezzo. Sinner, che gioca semplicisticamente uno sport differente, vince il 100% dei punti con la prima palla e impreziosisce il bottino con undici vincenti solamente nei primi otto game. Pella, contro, non smuove lo zero dalla casella dei winners e non trova neanche armi sufficientemente valide per resistere al pressing da fondocampo.

Di 16-4 il parzialotto che vale il 6-2 alla soglia dei venticinque minuti di gioco. Le dinamiche non cambiano nella seconda frazione. O meglio, non nella parte iniziale. Il talentino azzurro si affaccia sul 3-0 con un altro mega-parziale di 12-0 e tampona sostanzialmente anche il primo tentativo di rimonta di Pella.

Che nel quinto game, in risposta, non sfrutta un quindici di vantaggio. Il talentino azzurro applica alla perfezione lo schema servizio-dritto, irrobustisce il vantaggio, ma manca una chance per il 5-1 e si ritrova addirittura a lasciare per strada il servizio nel game immediatamente successivo.

Pella ricompatta il punteggio sul 4-4, sì, ma nel corso di uno spostamento laterale (sul 40-30) sente tirare qualcosa e dopo un breve consulto con il fisioterapista opta per il ritiro.

Fognini-Berrettini nella parte finale di giornata

In campo nel tardo pomeriggio anche Fabio Fognini, reduce dal complicatissimo successo ai danni del qualificato spagnolo Taberner, e Matteo Berrettini.

Tra i due sarà appena il secondo confronto diretto nel ciruito maggiore. Datato 2017 – a Roma – il primo: in quel caso a vincere fu ovviamente il ligure con un nettissimo 6-3 6-1 Photo Credit: Getty Images