Pubblico dagli ottavi agli Internazionali Bnl d'Italia: attesa l'ufficialità



by   |  LETTURE 1728

Pubblico dagli ottavi agli Internazionali Bnl d'Italia: attesa l'ufficialità

Viene proprio dal Cts la notizia che sarà presente del pubblico agli Internazionali Bnl d'Italia, in programma dall'8 maggio al Foro Italico di Roma. Manca solo l'ufficialità, ma arrivano importanti conferme proprio da fonti governative, nello specifico dal sottosegretario alla salute Andrea Costa, che ha anticipato ieri il parere favorevole del Comitato Tecnico Scientifico nonchè del ministro della salute in persona, Roberto Speranza.

Ulteriori dettagli sono trapelati nella giornata odierna.

La capienza sarà del 25% a partire dagli ottavi di finale

Da metà settimana circa 2500 appassionati potranno pertanto trovare posto sugli spalti del Centrale, mentre è da comprendere se sarà consentita la presenza in contemporanea di pubblico anche negli altri stadi.

Tanta è l'attesa a questo punto per la decisione sul meccanismo di assegnazione dei posti che sarà scelto dalla Federtennis di Binaghi, che può comunque tirare un sospiro di sollievo quantomeno parziale, alla luce anche della presenza del pubblico nel Masters 1000 rivale di Madrid.

Fondamentale, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il ruolo di Valentina Vezzali. La pluricampionessa olimpica di fioretto, ora sottosegretario allo sport, ha rappresentato il grimaldello di Federtennis e Sport e Salute per aprire le porte chiuse pochi giorni fa dallo stesso Cts, che aveva bloccato la presenza del pubblico per eventi sportivi col suo ultimo decreto legge covid.

Gli Internazionali di tennis sfrutteranno pertanto una speciale deroga, peraltro prevista dallo stesso decreto legge Covid, per "eventi di particolare importanza", come già ufficializzato nei giorni scorsi per la finale di Coppa Italia fra Atalanta e Juventus in programma a Reggio Emilia.

Per entrare al Foro Italico sarà comunque necessario essere in regola con le regole del passaporto vaccinale: bisognerà avere ricevuto il vaccino, aver già avuto e superato il Covid o presentare l’esito negativo di un tampone effettuato entro le 48 ore precedenti all'evento.