Atp Cagliari - Musetti, vittoria al cardiopalma contro Evans. Avanza anche Sonego



by   |  LETTURE 2533

Atp Cagliari - Musetti, vittoria al cardiopalma contro Evans. Avanza anche Sonego

Proviamo a dare i numeri. Da quando si è affacciato nel circuito maggiore, Lorenzo Musetti ha quanto meno raggiunto i quarti di finale in quattro dei sei tornei che ha disputato. Vincendo solo due partite al terzo set: entrambe al tie break.

Il talentino azzurro, reduce dalla passeggiata di salute con Dennis Novak, nel ‘250’ di casa si ritrova a scalare la montagna Daniel Evans. Che un match nel circuito maggiore sul rosso non lo vince invece da quattro anni.

Dopo un primo set praticamente perfetto, e un secondo set pieno zeppo di problemi, il diciannovenne carrarese non sfrutta un match point sul 6-5 nel rush finale, cancella complessivamente quattro match point e alla soglia delle due ore di gioco si spinge sul 6-1 1-6 7-6(6) e si prende ai quarti tra John Millman e Laslo Djere, per quello che sarebbe il remake della semifinale dello scorso anno.

Musetti domina il primo set, sì, ma non riesce a contenere la reazione del tennista britannico nel cuore del secondo. Il numero uno del seeding cambia completamente progetto tattico: manco a dirlo si avvicina in maniera prepotente alla riga del rettangolo del servizio, ovviamente in risposta, ma soprattutto presenzia con una certa costanza nei pressi della rete nel tentativo di diminuire il numero degli scambi prolungati e soprattutto di mettere pressione.

Il piano paga e il 4-0 (che ti trasforma rapidamente in 5-1) è praticamente una conseguenza logica. Più lineare, e decisamente più equilibrato, il terzo set. Evans cancella una palla break nel quarto gioco, Musetti ne cancella una manciata nel nono.

Il tennista azzurro non sfrutta un match point ai piedi del jeu decisif e si ritrova sul 3-6. Nel momento di massima difficoltà, con il sostegno del dritto e soprattutto della palla corta, riesce a rientrare selvaggiamente a salvarsi con una super-prima sul 7-8 e a chiudere i giochi alla seconda opportunità utile.

Sonego non sbaglia, Cecchinato dura un set

Nonostante qualche problema negli estremi del primo set, Lorenzo Sonego riesce a sbrigare la pratica Gilles Simon – al rientro dopo due mesi di stop – e a costruire grazie a un 6-4 6-1 la strada per i quarti di finale.

Ad attendere il tennista torinese ai quarti Yannick Hanfmann, giustiziere di Marco Cecchinato. Tutto relativamente facile per il tennista tedesco, che dal 5-5 del primo set vince sette degli otto game disponibili e che per il secondo anno consecutivo trova quanto meno posto sul tavolone dei primo otto nel ‘250’ sardo. Photo Credit: Getty Images