Atp Cagliari/Marbella - Giornata senza italiani. Ok Fritz e Carreno



by   |  LETTURE 1802

Atp Cagliari/Marbella - Giornata senza italiani. Ok Fritz e Carreno

In attesa della prima di Fabio Fognini e Lorenzo Sonego, il tabellone del ‘250’ di Marbella prende forma con qualche sorpresa. Dopo aver battuto in volata il giovanissimo Rune, sparring partner di Novak Djokovic a Monte-Carrlo, il koreano Soonwoo Kwon si sbarazza di Facundo Bagnis con un nettissimo 6-1 6-3 e aggancia la sesta vittoria nel circuito maggiore sul rosso.

Ad attenderlo ai quarti dovrebbe esserci il numero uno del seeding Pablo Carreno Busta, che contro il connazionale Mario Villela Martinez soffre praticamente solamente nel primo set. Esemplificativo il 7-6(2) 6-2 finale. Tre ore, ventitré minuti e due tie break.

Di tanto ha bisogno Norbert Gombos per superare la resistenza di Federico Delbonis. Lo slovacco non sfrutta un 3-0 (pesante) nel corso della frazione inaugurale – perdendo tra le altre cose sette degli ultimi nove giochi – ma soprattutto recupera un break di vantaggio nel corso del secondo.

Non sfrutta neanche la battuta a disposizione sul 6-5, ma spezza gli equilibri sul 4-3 e pareggia i conti alla prima occasione utile. “Delbo” recupera da una quasi disperata situazione di 1-4 nel deciding set, cancella un match point ai piedi di un secondo tie break, ma fa appena in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei punti nel rush finale.

Finisce di fatto 5-7 7-6(4) 7-6(1).

Cagliari, fuori Delbonis e Bagnis. Domani in campo gli azzurri

Come da pronostico, a Cagliari, Jan-Lennard Struff supera piuttosto nettamente Liam Broady (6-2 6-4) mentre Aljaz Bedene ha bisogno di recuperare uno svantaggio di 0-4 nel corso del tie break del secondo set per avere la meglio di Egor Gerasimov.

Giocatore decisamente più adatto al veloce. Lo sloveno se la vedrà ai quarti con Nikoloz Basilashvili, costretto alla rimonta dallo slovacco Josef Kovalik. In una giornata decisamente povera per i colori azzurri, chiude il programma il match tra il numero due del seeding Taylor Fritz e Andrej Martin.

Lo statunitense si prende i quarti con un 6-2 7-6(5) che costruisce in poco più di novanta minuti di gioco. Photo Credit: Getty Images