Una prestigiosa wild card per Lorenzo Musetti



by   |  LETTURE 4298

Una prestigiosa wild card per Lorenzo Musetti

Lorenzo Musetti parteciperà al Masters 1000 di Monte-Carlo. È arrivata nella giornata di oggi l’ufficialità della wild card elargita dagli organizzatori del torneo del Principato monegasco al talento azzurro classe 2002.

Un altro attestato di stima nei confronti di Musetti da parte del tennis mondiale. Sale, dunque, a cinque – in attesa di ciò che arriverà dalle qualificazioni – il battaglione azzurro ai nastri di partenza del primo Masters 1000 su terra della stagione 2021.

Oltre a Musetti, difatti, ci saranno Fabio Fognini, che è ancora campione in carica visto che l’edizione 2020 non si è disputata, Matteo Berrettini, che dovrebbe tornare a competere in singolare dopo l’apparizione in doppio al Sardegna Open in coppia col fratello minore Jacopo, Jannik Sinner e Lorenzo Sonego.

Questa wildcard rappresenta una soddisfazione per Musetti, ma anche un sollievo: il perché lo ha spiegato il coach del tennista italiano Simone Tartarini ai microfoni di SuperTennis: “La comunicazione della wild card è appena arrivata al manager di Lorenzo, Ugo Colombini.

Ed è stato un grosso sollievo anche perché Lorenzo era entrato stamattina nelle ‘quali’ che iniziavano sabato e con tutti gli attuali protocolli non ce l’avrebbe fatta ad arrivare in tempo.

Lui tra l’altro non lo sa ancora perché sta facendo stretching in palestra. Non ho voluto disturbarlo, sto aspettando che finisca. Lorenzo ci sperava e comunque avere una wild card per Monte-Carlo è sempre una grossa soddisfazione”.

Per Lorenzo quello del Principato sarà il terzo appuntamento ‘1000’ in carriera. Il primo lo scorso anno agli Internazionali d’Italia dove, dopo aver superato le qualificazioni, si era spinto fino agli ottavi di finale con vittorie di prestigio contro Stan Wawrinka e Kei Nishikori, prima di cedere a Dominik Koepfer.

L’altro, invece, risale al recentissimo Miami Open, dove Musetti è entrato di diritto nel main draw e si è fatto largo battendo prima Michael Mmoh e poi Benoit Paire, perdendo al terzo turno contro Marin Cilic. Photo Credit: Roberto Dell'Olivo