ATP Sardegna Open, Giulio Zeppieri crolla sul più bello, male Gaio battuto da Djere



by   |  LETTURE 2431

ATP Sardegna Open, Giulio Zeppieri crolla sul più bello, male Gaio battuto da Djere

Parte male l’avventura dei tennisti azzurri impegnati questa settimana al Sardegna Open e all’Andalucia Open. Nel torneo 250 che fa tappa a Cagliari, il primo italiano a scendere in campo è stato Federico Gaio.

Il n. 137 del ranking è stato sconfitto da Laslo Djere, campione in carica, con il risultato di 6-4 6-2. Gaio era entrato in tabellone grazie ad una wild card che era andata inizialmente a Musetti. Quest’ultimo però, approfittando del ritiro di Salvatore Caruso è entrato direttamente nel main draw, facendo scivolare la wild card nelle mani di Gaio.

L’altro italiano impegnato nel primo turno del tabellone principale del torneo era Giulio Zeppieri, anche lui in campo grazie ad una wild card. L’azzurro classe 2001, era chiamato ad un esame complicato: affrontava il più esperto e navigato Aljaz Bedene, n.58 del ranking.

Parte subito forte Zeppieri che approfittando dei tantissimi regali dell’avversario si aggiudica il primo set 6-1. Durante la seconda frazione di gioco, Bedene alza il livello, limita gli errori, strappa il servizio all’italiano nel corso dell’undicesimo gioco e rimettere in parità il match, chiudendo il secondo set 7-5.

Nel terzo set succede di tutto, Zeppieri vola sul 4a1 ma al momento di consolidare il vantaggio, perde il servizio e subisce la rimonta dello sloveno. Nonostante tutto il 19enne trascina il match al tiebreak, ma qui deve arrendersi alle bordate di Bedene che si aggiudica il match dopo oltre 2ore e 30 minuti di gioco, vincendo il tiebreak decisivo 7 punti a 3.

Negli altri match di giornata Gerasimov ha battuto Pella 6-4 6-0, Hanfmann ha avuto la meglio su Tommy Paul in tre set con il punteggio di 7-6 5-7 6-3.

I risultati dell'ATP Andalucia Open

Nell’altro ATP della settimana, l’Andalucia Open, che si gioca a Marbella, l’ultimo turno di qualificazione è stato fatale a Lorenzo Giustino, battuto in tre set dallo svizzero Laaksonen.

Stessa sorte è toccata all’altro italiano Matteo Viola, impegnato nel match di primo turno contro Kovalik. Lo slovacco ha superato l’azzurro con il risultato di 7-6 4-6 7-6.
Negli altri campi Berankis ha battuto Pouille per 6-4 6-7 7-5, Know Soonwoo ha superato il danese Rune 6-3 3-6 7-6, Gombos ha vinto contro Londero 6-7 6-1 6-3 e infine Del Bonis ha avuto la meglio su Carballes Baena per 7-5 6-1.