Atp Montpellier - Niente Sinner-Murray al secondo turno: passa Gerasimov



by   |  LETTURE 10074

Atp Montpellier - Niente Sinner-Murray al secondo turno: passa Gerasimov

Il primo avversario di Jannik Sinner a Montpellier sarà Egor Gerasimov. Niente da fare per Andy Murray (reduce dalla buona avventura a Biella) che nel primo match stagionale nel circuito maggiore resiste praticamente un set.

Finisce 7-6(8) 6-1 dopo poco meno di novanta minuti di gioco. Il tennista britannico, che accatasta la stragrande maggioranza degli errori nel settimo game, rimargina immediatamente il gap di svantaggio. Anche se nel jeu decisif ricopre praticamente sempre il ruolo dell’inseguitore.

Murray cancella, sì, una manciata di set point (prima di procurarsene uno sul 7-6) ma come nella logica delle cose finisce per alzare bandiera bianca, complice anche qualche scelta tattica scellerata. Il secondo set è un contorno del tutto necessario.

Svuotato mentalmente (e soprattutto fisicamente) il tre volte campione Slam fa praticamente in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei game. Ha vita facile Gerasimov, che alla soglia dei novanta minuti di gioco guadagna la quarta vittoria in stagione nel circuito maggiore dopo la “brutale” sconfitta contro la rivelazione Aslan Karatsev agli Australian Open.

Sconfitta al “rientro” per Pouille. Colpo Novak contro Simon

Procede a rilento il processo di reintegro di Lucas Pouille nel circus. Alla prima esperienza nel circuito maggiore dopo più di quattordici mesi.

Il “derby” va a Benjamin Bonzi, che praticamente tentenna solo nella prima frazione. Piuttosto esemplificativo il 7-6(2) 6-2 finale che matura dopo poco più di novanta minuti di gioco. Non rientra invece nel lotto delle sorprese il successo di Dennis Novak ai danni di Gilles Simon, che cinque dei quattordici successi nel circuito maggiore li aveva agganciati proprio in terra francese.

La spalla destra di Dominic Thiem – che aveva battuto piuttosto facilmente Fabio Fognini prima di arrendersi ad Adrian Mannarino agli Australian Open – è riuscito a contenere un passaggio a vuoto nel secondo set (dopo un complicatissimo tie break) e a imporsi alla soglia delle due ore di gioco con un solidissimo 7-6(5) 1-6 6-3.

Ad attenderlo al secondo turno ci sarà invece Dusan Lajovic. Tutto estremamente facile per Jiry Vesely, che nel pomeriggio lascia due game per strada contro Mikael Ymer. Photo Credit: Getty Images