ATP Cup, il prize money della Russia e degli altri protagonisti della coppa



by   |  LETTURE 5114

ATP Cup, il prize money della Russia e degli altri protagonisti della coppa

La Russia è squadra che si è aggiudicata la seconda edizione dell'ATP Cup. Il testimone passa dalla Serbia che aveva vinto l'edizione di apertura della competizione nel 2020, alla Russia che si proclama vincitrice del torneo battendo l'Italia con una doppia vittoria nei due match di singolare.

Gli azzurri devono arrendersi allo strapotere dei russi con le nette le vittorie nei singolari di Andrey Rublev su Fabio Fognini (6-1, 6-2) e di Danil Medvedev ai danni di Matteo Berrettini (6-4, 6-2) al termine di una settimana che ha riportato l'Italia ai vertici del tennis mondiale La Russia quindi da nuova campionessa dell'ATP Cup ha intascato il premio in denario stanziato per la competizione, ma il valore del prize money intascato dal team capitanato da Marat Safin è inferiore rispetto a quello che la Serbia ha ricevuto lo scorso anno, dal momento che la pandemia ha costretto una riduzione del 40% all'assegno, che ora ammonta a ben 7,5 milioni di dollari (poco più di 6,2 milioni di euro).

La divisione del montepremi dell'ATP CUP

Ma non è l'unico importo che gli organizzatori danno ai partecipanti. Sono inoltre stabilite una serie di premi per presenze e vittorie. Il numero uno di ogni nazione ad esempio Rafael Nadal in Spagna o Novak Djokovic in Serbia, ricevono tra i 74.000 e i 94.000 euro per la loro presenza, a seconda della posizione della loro squadra tra i partecipanti.

Per il numero due la fascia, a seconda della posizione che occupa nella classifica mondiale, andava da poco più di 7.000 a 74.000 euro. Il resto dei membri ha ricevuto tra 2.400 e 10.000. Inoltre, ogni trionfo dei leader di una squadra ha significato entrare da 25.000 a 159.000 euro a seconda che questo sia stato ottenuto nella fase a gironi, in semifinale o in finale.

Le vittorie delle seconde spade valevano da 17.000 a 112.000 euro e quelle dei doppiisti, da 5.000 a 31.000. Per ogni pareggio vinto nella fase a gironi, ogni giocatore della squadra vincente ha ricevuto circa 5.000 euro; in semifinale circa 15.000. I russi hanno preso circa 28.000 a testa con la loro vittoria in finale.