Marbella e Singapore entrano nel calendario ATP. Si "allarga" Dubai



by   |  LETTURE 1796

Marbella e Singapore entrano nel calendario ATP. Si "allarga" Dubai

Calendario ATP, abbiamo le nuove. Il circus – che ha fatto tappa ad Antalya e a Delray Beach prima di spostarsi in-blocco per la quarantena in Australia – dopo il primo Slam stagionale non si sposterà solamente a Cordoba e Montpellier, ma anche a Singapore.

Il torneo nella Capitale farà il debutto insieme al “250” di Marbella, che si disputerà invece subito dopo il “1000” di Miami. Ovviamente cancellato nel 2020 a causa della pandemia e povero del gemello Indian Wells.

Che una sistemazione potrebbe trovarla prima (o dopo) gli Us Open. “Salta” nello stesso spicchietto di calendario il torneo sulla terra americana di Houston. Nella stessa settimana del “500” di Barcellona, si disputerà invece il torneo di Belgrado.

Sostituto naturale del “250” di Budapest dove Fabio Fognini ha ottenuto la prima finale in carriera nel 2012. I tornei di Cordoba, Buenos Aires, Santiago e Acapulco avranno un tabellone cadetto più ampio (che passerà da 16 a 32 giocatori) stessa sorte per il "500" Dubai.

Che parallelamente avrà anche un tabellone principale più spazioso. Tutti gli altri eventi per ora presenti nel nuovo calendario non hanno subito spostamenti.

Si parte dall'Australia: due tornei a Melbourne insieme alla ATP Cup

La stagione in Australia inizierà con la doppietta di tornei a Melbourne (si giocheranno il Murray River Open e il Great Ocean Road Open) ma soprattutto la ATP Cup.

Dodici le squadre ai nastri di partenza, che saranno suddivise in quattro gruppi da tre che si sfideranno nel Round Robin. Ovviamente le prime del girone si affronteranno successivamente nelle due semifinali del torneo per decretare le finaliste e la successiva vincitrice dopo la Serbia di Novak Djokovic, vittoriosa nel 2020 sulla Spagna di Rafa Nadal.

Che dopo la sconfitta nel singolare contro Novak Djokovic aveva deciso di disertare il doppio finale, poi perso da Feliciano Lopez e Pablo Carreno Busta. L’Italia si presenterà con il numero uno Matteo Berrrettini, il numero due Fabio Fognini, ma anche con Simone Bolelli e Andrea Vavassori. Photo Credit: Getty Images