Atp Antalya - Italia, giornata da dimenticare. Berrettini e Travaglia fuori ai quarti



by   |  LETTURE 1756

Atp Antalya - Italia, giornata da dimenticare. Berrettini e Travaglia fuori ai quarti

Il tennis azzurro perde le ultime due unità ad Antalya. Dopo la sconfitta di Stefano Travaglia (francamente prevedibile contro David Goffin) il numero uno del seeding Matteo Berrettini non riesce ad abbattere la resistenza di un ispiratissimo Alexandr Bublik.

Una prestazione incolore quella del tennista romano – che sporca il taccuino con più di venti errori non forzati e che vince poco meno del 50% dei punti con la seconda palla – sprecone solamente sul 5-4 (con la battuta a disposizione) nel corso della frazione inaugurale.

Bublik, che recupera un mini-svantaggio di 2-4 anche nel cuore del jeu decisif e che gioca parallelamente una partita ordinatissima, alla terza occasione utile mette la testa avanti e soprattutto gestisce meglio i momenti di difficoltà.

Manco a dirlo flirta con il break in apertura e costruisce il vantaggio utile per spingersi sul 7-6(6) 6-4 nel quinto gioco. Nella quarta semifinale nel circuito maggiore, il kazako se la vedrà con Jeremy Chardy, giustiziere di Fabio Fognini prima e di Jan-Lennard Struff poi.

Meno partita quella tra Travaglia e Goffin, con il tennista belga – numero due del tabellone – che dopo poco più di due ore fissa il successo sul 6-3 6-2. Ad attenderlo in semifinale ci sarà come da pronostico Alex de Minaur.

Sakkari e Sabalenka in semifinale: sorpresa Kostyuk

Dopo Coco Gauff e Garbine Muguruza, Maria Sakkari aggiunge Sofia Kenin al taccuino delle vittime nel Wta di Abu Dhabi. La tennista greca, che raccoglie due game nella frazione inaugurale, chiude sul 2-6 6-2 6-0 contro la numero uno del seeding (e defending champion degli Australian Open) ma si prende soprattutto Aryna Sabalenka in semifinale.

La bielorussa (avanti tre a uno negli scontri diretti) partirà dal vantaggio accumulato soprattutto tra Doha e Dubai nel corso del venti-venti. Nella parte bassa del tabellone continua a sorprendere la diciottenne ucraina Marta Kostyuk – che era balzato agli onori delle cronache nel 2018 con il terzo turno sul cemento di Melbourne Park – per la prima volta in semifinale nel circuito maggiore grazie al successo ai danni di Sara Sorribes Tormo.

Se la vedrà con una tra Elina Svitolina e Veronika Kudermetova. A Delray Beach, in attesa di Gianluca Mager, anche John Isner e Frances Tiafoe trovano posto ai quarti di finale. Photo Credit: Getty Images