Atp Antalya - Travaglia riparte da vittoria, "soffre" Goffin. Out Arnaboldi e Caruso



by   |  LETTURE 1314

Atp Antalya - Travaglia riparte da vittoria, "soffre" Goffin. Out Arnaboldi e Caruso

Il circuito riparte. E il tennis azzurro chiude il day-1 ad Antalya con una vittoria e due sconfitte. Andrea Arnaboldi non riesce a superare il complicatissimo test Nikoloz Basilashvili. Anche se conquista il primo set in maniera autoritaria e amministra un break di vantaggio in maniera quasi perfetta fino al 5-4 nel corso del secondo.

Il georgiano – che riesce a rientrare in carreggiata a un passo dal traguardo – ristabilisce con forza le gerarchie, vince dieci degli ultimi undici game, chiude sul 4-6 7-5 6-1 e si accomoda al secondo turno insieme ad Aluk Celikbilek.

Nella parte alta del tabellone (quella presidiata da Matteo Berrettini e Fabio Fognini) si ferma anche Salvatore Caruso. Battuto piuttosto nettamente (in sessantotto minuti e con un periodico 6-3) da Alexandr Bublik. Stefano Travaglia mette invece la firma sul sedicesimo successo in carriera nel circuito maggiore – ovviamente il primo in stagione – grazie a uno splendido rimontone ai danni di Miomir Kecmanovic.

Classe 99 capace di acciuffare sulla terra di Kitzbuhel (praticamente una manciata di mesi fa) il primo titolo in carriera. Il marchigiano perde male il primo set, ma cambia completamente marcia nel cuore del secondo e dilaga addirittura nel corso del terzo.

Fermandosi dopo poco più di novanta minuti sul punteggio di 1-6 6-4 6-0. Ad attenderlo al secondo turno ci sarà Emil Ruusuvuori. Come da pronostico, la prima di David Goffin in stagione si rivela tutt’altro che banale.

Il numero due del seeding ha infatti bisogno di recuperare un set e un break di svantaggio a Pierre-Hugues Herbert per smuovere lo zero dalla casella delle vittorie. Del tutto circostanziale, poi, il dominio nel terzo set che certifica il laborioso 3-6 7-5 6-0.

Berrettini e Fognini in campo domani

Il day-2 vedrà l'ingresso nel torneo di Matteo Berrettini e Fabio Fognini. Rispettivamente numero uno e numero tre del seeding. Il primo se la vedrà con il turco Kirkin (classe 2001 che naviga tra le prime cinquecento posizioni del mondo) a bocce completamente ferme dovrebbe rivelarsi un turno abbordabile anche per il ligure. Chiamato ad abbattere la resistenza del qualificato ceco Vrbensky. Photo Credit: Getty Images