Delray Beach, a gennaio si inizierà con una parziale presenza di pubblico: le ultime



by   |  LETTURE 1152

Delray Beach, a gennaio si inizierà con una parziale presenza di pubblico: le ultime

Mancano pochi giorni e dopo la pausa natalizia ed il tribolato finale di questa stagione, inizierà la stagione Atp 2021. C'è tanta attesa da parte degli appassionati di tennis che non vedono l'ora di rivedere in campo i propri beniamini e per tanti di questi c'è il desiderio di capire se si potrà ritornare sugli spalti e assistere dal vivo ad incontri di tennis.

La nuova stagione 2021 inizierà con i tornei Atp 250 di Antalya in Turchia e di Delray Beach, torneo americano che solitamente si disputava a Febbraio ma che invece a causa dello spostamento dell'Australian Open si disputerà dal 4 al prossimo 13 Gennaio.

Sarà un torneo molto interessante dove parteciperanno Milos Raonic, Christian Garin, John Isner, Kei Nishikori ed il canadese Vasek Pospisil.

Le parole del direttore del torneo di Delray Beach

In vista di questo importante evento il direttore esecutivo del torneo di Delray Beach, John Butler, ha parlato degli obiettivi del torneo e di cosa accadrà: "Non appena l'Australian Open è stato spostato all'8 Febbraio, abbiamo capito subito di non avere altra scelta e per giocare abbiamo deciso di stringere i denti.

L'Atp ha lasciato opportunità ai tennisti e la Florida in questo momento è un ottimo posto per giocare, quindi abbiamo deciso di fare così. La prima sfida da affrontare sono stati i protocolli di salute e sicurezza ed i test per il Covid perché per noi era tutto nuovo con diverse cose che non avevamo mai affrontato.

Anche il trasporto dal campo del torneo all'hotel assume in questo periodo storico un'importante valenza. Ci sono stati costi dei test, nel corso di 10-12 giorni saranno molto alti e sarà dura, credo che ci vorranno almeno un paio di anni per tornare alla pari.

Pubblico? Ci limitiamo a solo 2000 persone per sessione, verrà strutturato uno stadio con una fila di ed una no, quattro posti occupati e quattro no, ovviamente faremo in modo che nulla o nessuno blocchi la visuale.

Non siamo obbligati a farlo secondo le regole in Florida, ma lo stiamo facendo per garantire la massima sicurezza della folla"