Germania, Boris Becker lascia il ruolo di dt del tennis maschile: i motivi



by   |  LETTURE 2029

Germania, Boris Becker lascia il ruolo di dt del tennis maschile: i motivi

Boris Becker lascerà ufficialmente al termine di questo particolare e sicuramente funesto 2020 il ruolo di massimo capo del tennis maschile presso la federazione tedesca di tennis (DTB). Lo ha annunciato la stessa federazione con un comunicato nella giornata di ieri.

Il 53enne ex tennistica è stato citato in un comunicato della federazione che affermava che 'Becker non aveva attualmente il tempo di continuare a svolgere un ruolo così impegnativo" Al suo posto Becker verrà sostituito dal capitano della Coppa Davis Michael Kohlmann che ora assumerà la responsabilità esclusiva dell'intera area tennistica maschile del DTB.

Le parole di Becker sul suo ruolo ed addio

Il tre volte campione del torneo di Wimbledon e sei volte vincitore di titoli del Grande Slam ha riferito: "Lavorare per la federazione tedesca mi ha dato davvero grande piacere negli ultimi tre anni e mezzo.

Sfortunatamente non ho ormai il tempo necessario per continuare con quest'attività, ma per me è stato davvero un onore essere alla guida del tennis tedesco. Certamente resterò in ottimi rapporti con il DTB e magari immagino, se il tempo me lo permette, di assumere in futuro un ruolo ancora più importante all'interno della federazione tennistica tedesca"

Becker è subentrato in questo ruolo nel 2017 dopo aver smesso di lavorare al fianco del numero uno al mondo Novak Djokovic ed insieme proprio a Kohlmann ha guidato la squadra di Coppa Davis. Recentemente la Germania, lo scorso Marzo a Dusseldorf, si è qualificata per la seconda volta alle fasi finali che si terranno a Madrid.

Da dire che Becker è stato coinvolto anche a livello di tennis giovanile. Il presidente del DTB Ulrich Klaus ha dichiarato: "Gli siamo molto grati per essere stato a nostra disposizione con questo impegnato e sicuramente con lui avrò bei ricordi anche delle settimane alla guida della Coppa Davis.

Non vediamo l'ora anche per il futuro di coinvolgere Boris Becker nuovamente in federazione, magari per qualche altra opportunità"