Atp Sofia - Sinner, vittoria "d'autore" contro De Minaur. Caruso fuori ai quarti



by   |  LETTURE 3157

Atp Sofia - Sinner, vittoria "d'autore" contro De Minaur. Caruso fuori ai quarti

La capacità di risolvere i problemi. Ecco: dovessimo aggrapparci a una frase fatta per raccontare la vittoria di Jannik Sinner ai danni di Alex de Minaur, beh, sceglieremmo senza dubbio questa. La capacità di risolvere i problemi.

Il talentino azzurro, a dodici mesi dalla finale delle Next Gen Atp Finals, non apporta modifiche al copione. O meglio: lo fa, ma senza ritoccare in maniera alcuna il finale. Il tennista australiano gioca una partita vera: manco a dirlo fa girare il primo set su una manciata di punti al jeu decisif.

Sinner, che non si scompone in nessuna circostanza, reagisce. Anzi. Nel cuore del secondo set trova un compagno fidato nel servizio e soprattutto fa pace con il dritto: colpo che nelle fasi iniziali risponde con risultati piuttosto altalenanti.

Sinner strappa il servizio sul 3-3, ma cancella soprattutto quattro palle break a cavallo tra l'ottavo e il decimo game. Il terzo set è un contorno del tutto necessario. Un paradosso. Il talentino azzurro domina con la battuta, domina in risposta, domina negli scambi prolungati.

Diverte e si diverte. De Minaur fa praticamente in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei game. Il 6-7(5) 6-4 6-1 finale risulta in qualche modo emblematico. Nella terza semifinale in carriera nel circuito maggiore (la seconda a distanza di qualche settimana) Sinner troverà Adrian Mannarino, giustiziere di Radu Albot.

Dopo i successi ai danni di Dimitar Kuzmanov e Felix Auger Aliassime, la terza ai danni di un Top 25 in carriera, Salvatore Caruso non riesce a superare lo scoglio Richard Gasquet. Il tennista francese si libera delle preoccupazioni nel corso del tie break, ma non chiude i conti quando si ritrova sul 5-2.

Caruso si riaffaccia sul 5-5 con le unghie e con i denti, ma si spegne ai piedi di un setcondo jeu decisif. Gasquet chiude sul 7-6(4) 7-5 e raggiunge in semifinale Vasek Pospisil.

Fuori Giorgi a Linz

Non va invece oltre il secondo turno l'avventura di Camila Giorgi a Linz.

Reduce dalla faticosissima vittoria ai danni di Sara Sorribes Torno (e dal primo torneo dal Roland Garros) la tennista marchigiana non riesce a mantenere la testa contro Nadia Podoroska dopo un primo set decisamente complicato.

La tennista argentina, che ricompatta lo score senza particolari affanni, trova la zampata vincente nel cuore del terzo e fissa il successo sul 6-7(4) 6-1 6-4.