Atp Parigi Bercy - È ancora tabù Nadal, in finale sarà sfida tra Zverev e Medvedev



by   |  LETTURE 4003

Atp Parigi Bercy - È ancora tabù Nadal, in finale sarà sfida tra Zverev e Medvedev

Continua la maledizione di Rafael Nadal al Masters 1000 di Parigi Bercy, uno dei pochi tornei che non ha mai vinto in carriera. Lo spagnolo cede ad un ottimo Alexander Zverev che batte per la seconda volta consecutiva il maiorchino e raggiunge così la finale del torneo.

Il tedesco si aggiudica un match che nel secondo set ha assunto contorni psicologici importanti ma alla fine porta a casa un incontro molto importante e che certifica il momento positivo. Nadal, dal canto suo, adesso lavorerà in vista delle Finals di fine anno, ultimo suo impegno stagionale.

Il tedesco parte subito bene, va avanti di un break a zero nel terzo game del primo set. Entrambi giocano a gran ritmo con Zverev che realizza un serie di vincenti consecutivi e Nadal si affida al servizio per reggere il ritmo avversario.

Zverev è ingiocabile al servizio, realizza diversi ace ed ha un'alta percentuale di prime, poche chance per Rafa ed il primo set termina sul 6-4 per il tedesco. Nel secondo set si continua sulla stessa scia che vede il tedesco fare il break nel terzo game ed un Nadal in netta difficoltà.

Al sesto game Nadal ha le prime due palle break e vere chance nel match, ma Zverev le allunga grazie soprattutto ad un grandissimo punto e si porta così sul 4 a 2. Nel game successivo Nadal annulla 4 palle break (3 consecutive) e resiste contro un Zverev che gioca in gran condizione.

Poi il tedesco commette qualche errore di troppo, anche un doppio fallo e Nadal trova il break pareggiando i conti sul 4-4. Il match è al cardiopalma e dopo un momento di difficoltà Sascha rientra in gara ed ha un importante chance con la palla break sul 5 pari, Nadal forza e manda la palla fuori.

Zverev serve per la seconda volta per il match e questa volta chiude così sul risultato di 6-4;7-5.

In finale sfiderà Daniil Medvedev

L'altro finalista è il tennista russo Daniil Medvedev che rispetta i pronostici e batte Milos Raonic con il risultato di 6-4;7-6.

Nel primo set Daniil Medvedev mette in grossa difficoltà subito il canadese, realizza punti di notevole spessore e realizza subito il break nel quinto game. Sul 4-2 il russo ha la chance di chiudere ma Raonic reagisce e grazie al servizio recupera un gioco molto difficile.

Il russo va avanti conservando i propri turni di servizi e chiude il set sul 6-4. Nel secondo set si va avanti senza problemi fino all'ottavo game dove Medvedev prima annulla a fatica ben tre palle break, ai vantaggi soprattutto sulla terza il canadese poteva fare di più.

Nell'undicesimo game Medvedev approfitta di qualche errore di troppo e trova il break. Quando il match sembra concluso Medvedev commette diversi errori, spreca e porta il match al tie break. Qui il russo va avanti subito 4-0, si porta sul 5-2 e dopo una timide reazione di Raonic chiude il tie-break sul 7-4. Finisce 6-4;7-6 con Medvedev che torna nella finale di un Masters 1000.