Fabio Fognini, buone notizie: l’azzurro è finalmente negativo al tampone



by   |  LETTURE 1560

Fabio Fognini, buone notizie: l’azzurro è finalmente negativo al tampone

Impegnato nel torneo di doppio dell’ATP 250 del Forte Village Sardegna Open, a Pula, il nostro Fabio Fognini ha fatto coppia col giovane connazionale Lorenzo Musetti, uscendo però sconfitto nella prima partita contro la squadra tutta italiana composta da Andrea Vavassori e Lorenzo Sonego, che hanno prevalso in una sfida combattutissima al super tiebreak del terzo set.

Poche ore dopo, il tennista di Sanremo ha annunciato la sua positività al test per il Coronavirus, dovendo quindi trascorrere i giorni successivi in quarantena.

La tanto attesa guarigione e il 2020 di Fognini

Finalmente, dopo tre settimane di isolamento, il nostro Fabio ha annunciato sui social la sua completa guarigione, facendo il segno della vittoria con la mano e mostrando un bel sorriso.

Comunque sia, l’ex top 10 aveva già annunciato di non avere intenzione di prendere parte ad alcun altro appuntamento della stagione, preferendo riposarsi in vista del nuovo anno. In questo 2020, Fabio ha partecipato all’edizione inaugurale dell’ATP Cup australiana, ma non è riuscito a superare il Round Robin con il team tricolore.

Ad Auckland è uscito subito di scena, mentre a Melbourne ha raggiunto gli ottavi di finale prima di perdere contro l’americano Tennys Sandgren, autore in effetti di un grandissimo torneo (per poco non ha battuto anche Roger Federer).

A Rotterdam, Fognini ha raccolto sei game contro Karen Khachanov, mentre a Dubai è stato fermato al terzo parziale da Daniel Evans. Dopo la vittoria conseguita a Cagliari contro la Corea del Sud in Coppa Davis, il ligure ha giocato a Kitzbuhel, Roma, Amburgo e al Roland Garros, raccogliendo un’unica vittoria in Germania contro il padrone di casa e veterano Philipp Kohlschreiber, prima di perdere contro il giovane Casper Ruud.

Ex numero 9 del mondo, Fabio ha fatto quarti di finale a Parigi nel 2011 e vinto nove titoli del Tour maggiore, tra cui il Masters 1000 di Monte Carlo l’anno passato. Ottimo doppista, in questa specialità si è aggiudicato il trofeo degli Australian Open 2015 con Simone Bolelli e si è qualificato per le Finals della stessa stagione.

Finally negative ✌️🥳🤩 #21daysofquarantine#staysafe

Un post condiviso da Fabio Fognini (@fabiofogna) in data: