ATP Parigi-Bercy, male gli italiani. Subito fuori Cecchinato, Caruso e Travaglia



by   |  LETTURE 2190

ATP Parigi-Bercy, male gli italiani. Subito fuori Cecchinato, Caruso e Travaglia

Nonostante la Francia sia alle prese con il suo primo vero lockdown nazionale, a Parigi il tennis non si ferma e nel Masters 1000 di Bercy, l’ultimo dell’anno, erano tre gli italiani chiamati a scendere in campo per giocare il primo turno del torneo.

Il primo italiano a inaugurare il Palazzo dello Sport di Bercy era in ordine di tempo era Salvatore Caruso che affrontava il giocatore di Corentin Moutet e numero 75 del ranking ATP. Il tennista di Avola parte subito bene aggiudicandosi il primo set 6-3.

Il secondo si gioca in perfetto equilibrio e viene deciso al tiebreak. Moutet parte fortissimo e vince i primi cinque punti chiudendolo senza rischiare 7-2. Si va al terzo e decisivo set. Caruso tiene il game di apertura a zero, ma in quello successivo perde il servizio e lancia il francese verso la vittoria.

Moutet infatti senza perdere più la battuta, riesce a brekkare per la seconda volta nel quinto gioco Caruso e a chiudere set e match 6-3. Male anche Marco Cecchinato che saluta Parigi perdendo contro Norbert Gombos, con il punteggio di 6-2 7-6.

Tutto facile per il giocatore slovacco che approfittando della migliore qualità al servizio e della velocità del campo indoor brekka due volte Cecchinato e chiude agevolmente il primo set salvando l’unica palla break concessa all’italiano.

Nel secondo parziale, dopo uno scambio di break e controbreak, la partita fila dritta fino al tiebreak. Anche in questo caso è il miglior servizio di Gombos a farla da padrone: lo slovacco si invola sul 6-1 e chiude il tiebreak 7-2.

Gombos affronterà al secondo turno David Goffin, testa di serie numero otto del tabellone. L’ultimo italiano in gara oggi era Stefano Travaglia che era approdato in tabellone dopo aver superato nei due turni di qualificazione prima il portoghese Pedro Sousa e poi Gianluca Mager.

Travaglia, fra gli italiani era quello che affrontava l’avversario più complicato vale a dire il numero 25 del mondo Alex De Minaur. Nel primo set il match fila liscio fino al 4-4, poi durante il nono gioco l’italiano, numero 74 della classifica generale, perde il servizio mandando a servire per il primo set l’australiano.

De Minaur ringrazia, annulla una palla break e porta a casa il set per 6-4. Perfetta parità anche nel secondo set, che sembra la fotocopia del primo. I due tennisti viaggiano senza perdere il servizio fino al 5-4 De Minaur.

Qui Travaglia chiamato a servire per allungare il match perde il servizio a zero permettendo all’australiano di chiudere il match con un doppio 6-4.

I risultati degli altri match di oggi

Negli altri match di giornata Borna Coric ha superato 7-6 6-1 l’ungherese Marton Fucsovics; Radu Albot ha vinto in tre set contro Hurkacz 7-5 6-7 6-4; Feliciano Lopez ha fatto fuori il serbo Krajinovic 7-6 6-1; l’americano Marcos Giron ha avuto la meglio su Albert Ramos per 6-3 4-6 6-1; l’australiano Jordan Thomson ha vinto contro Del Bonis 6-2 6-3; Struff ha battuto 6-4 6-2 Basilashvili.