Dominic Thiem dà forfait a Parigi Bercy e fa chiarezza sulla sua presenza alle Finals



by   |  LETTURE 6966

Dominic Thiem dà forfait a Parigi Bercy e fa chiarezza sulla sua presenza alle Finals

Dopo Novak Djokovic e l'oramai lungodegente Roger Federer arriva un'altra illustre assenza per il Masters 1000 di Parigi Bercy, l'ultimo 1000 della stagione e l'ultimo torneo prima delle Atp Finals di fine anno.

Il numero 3 al mondo e recente vincitore degli Us Open 2020 Dominic Thiem ha difatti annunciato il forfait dal torneo parigino. Uscito ai Quarti di Finale nel torneo di Vienna Thiem ha avuto problemi fisici per tutto il torneo, problemi al piede che sono cresciuti nella durissima sfida contro il tennista russo, sempre più in rampa di lancio Andrey Rublev.

Prima di annunciare ufficialmente il suo ritiro Thiem aveva spiegato la situazione in conferenza confermando come non voleva assolutamente pregiudicare la sua presenza alle Atp Finals di fine anno.

Il commento di Dominic Thiem sulle sue condizioni fisiche

Ecco le parole del numero 3 al mondo in conferenza stampa: "Ho avuto problemi fin dal primo incontro qui a Vienna.

La situazione era migliorata un po', ma contro Rublev è nuovamente peggiorata e sentivo importanti problemi al piede. Con il passare degli scambi il problema fisico sembrava crescere" Nonostante ciò il forte tennista austriaco non ha assolutamente voluto sminuire la prestazione dell'avversario ed ha affermato: "Andrey è migliorato molto con il servizio.

Ti costringe ad essere sulla difensiva nella maggior parte del tempo" Riguardo all'infortunio ed alle condizioni future Dominic ha spiegato: "La superficie qui è velenosa ed ho questi problemi soprattutto quando gioco indoor.

Si è creata una pressione estrema sulla pianta del piede e sicuramente non è stata facile. Già lo scorso anno a Vienna, soprattutto in semifinale ed in finale, ho avuto questi problemi ed un po' anche alle Finals di Londra.

Rispetto allo scorso anno la situazione non era facile, ma non potevo farci niente" Proprio in vista delle Finals il numero 3 al mondo ha dichiarato: "Mi sarebbe sicuramente piaciuto giocare a Parigi, ma era inutile con il dolore.

Se sarò a Londra? Beh, credo che la mia presenza alle Finals non sia in pericolo, si, non è affatto a rischio"