ATP Vienna, Djokovic e Thiem più dura del previsto, bene anche Sonego



by   |  LETTURE 4284

ATP Vienna, Djokovic e Thiem più dura del previsto, bene anche Sonego

Si è conclusa la prima giornata dell’ATP 250 di Nur-Sultan in Kazakistan, il torneo in cemento al coperto che vede come testa di serie numero uno del tabellone il francese Benoit Paire. Esordio positivo di Andreas Seppi che riesce ad avere la meglio sul qualificato Aslan Karatsev numero 113 del mondo, in tre set con il punteggio di 6-3 1-6 6-3.

L’italiano affronterà nel prossimo turno il vincente del match fra Mcdonadl e Bublik. Negli altri match Jiri Vesely batte il texano Tennys Sandgren 6-4 7-6; il giapponese Yuki Sughita supera il bosniaco Damir Dzumhur al terzo set con lo score di 6-1 5-7 6-4; bene anche il finlandese Emil Ruusuvuori, classe ’99 che lascia solo due game al giocatore di casa Timofey Skatov chiudendo il match per 6-2 6-0 in un’ora esatta di match; accede al secondo turno anche il bielorusso Egor Gerasimov che supera in tre set il sudafricano Lloyd George Harris 6-3 3-6 7-6.

ATP Vienna, Djokovic e Thiem soffrono ma vincono

Nell’altro ATP che si gioca questa settimana, il 500 di Vienna, gli occhi erano tutti puntati sul numero uno del mondo Novak Djokovic che tornava in campo dopo la batosta rifilata da Rafa Nadal, nella finale del Roland Garros.

Match subito il salita per serbo che giocava contro il suo amico e connazionale Filip Krajinovic. Il numero trenta del mondo riusciva a strappare il servizio a Djokovic e andare a servire per il set sul punteggio di 5-4. Ma Nole si riprendeva il servizio trascinando il primo set al tiebreak.

Tiebreak che Krajinovic conduce in testa fin dal primo punto salvo spegnersi sul più bello: al momento di servire per chiudere il set sul 6-5 perde la battuta facilita l’aggancio di Djokovic che non sbaglia più nulla, fa un altro minibreak e chiude la prima frazione aggiudicandosi il tiebreak 8-6.

Più agevole il secondo set, dove Djokovic strappa il servizio nel secondo game del match e lo mantiene fino alla fine chiudendo il set 6-3. L’altra partita che tutti aspettavano era quella del campione in carica e padrone di casa Dominic Thiem che affrontava il qualificato n.

529 Vitaliy Sachko. La partita si rivela più complicata di quanto potesse aspettarsi il più pessimista dei tifosi austriaci. Il 23enne ucraino gioca un match perfetto, tiene gli scambi, tira vincenti, fa correre Thiem e perde con onore 6-4 7-5.

L’austriaco affronterà il cileno Garin che in chiusura di giornata ha battuto Stan Wawrinka in tre set: 6-4 6-7 6-3. Ottima prestazione di Lorenzo Sonego che si libera di Dusan Lajovic in poco più di un’ora di partita con il risultato di 6-4 6-3.

Il piemontese affronterà al prossimo turno Hurkacz. Bene Grigor Dimitrov, che si è guadagnato il secondo turno superando il russo Karen Khachanov 7-6 6-3; altrettanto bene il polacco Hurkacz che ha battuto in due set l’ungherese Attila Balazs; continua il momento positivo di Daniel Evans che accede al turno successivo approfittando del ritiro dello sloveno Aljaz Bedene.