Calci e racchettate, le decisioni dell'arbitro di sedia fanno impazzire Khachanov



by   |  LETTURE 5734

Calci e racchettate, le decisioni dell'arbitro di sedia fanno impazzire Khachanov

Durante il match di quarti di finale dell'ATP di Anversa, in Belgio, fra Karen Khachanov e Daniel Evans è successo di tutto o quasi. La partita l'ha vinta in tre set con il punteggio di 3-6 7-6 6-4 l'inglese , ma le scene viste in campo raramente le dimenticheremo.

Tutto inizia con una chiamata del giudice di sedia Adel Nour su un dritto abbastanza comodo di Khachanov che dal replay sembrava essere dentro e che per questo motivo non era stato chiamato out dal giudice di linea. Khachanov pensava di aver vinto il punto e dopo aver sentito la chiamata di Adel Nour gli chiede: "Perchè hai chiamato la palla out se hai un giudice di linea, messo lì per questo, non ha detto nulla? Non riesco a capirlo.

Come hai fatto a vedere che la palla è fuori?" Il giudice risponde non solo di aver visto la palla fuori, ma indica con le mani di quanto secondo lui sia uscita la palla. Il russo gli risponde dicendo: "Ok domani andremo insieme a vedere se questa palla è davvero fuori come dici tu", l'arbitro sembra acconsetire alla sua richiesta.

Evans vs Khachanov was a rollercoaster...

Un post condiviso da Tennis TV (@tennistv) in data:

Khachanov perde la testa durante il tiebreak del secondo set

Dopo qualche minuto, torna a protestare Khachanov, questa volta perchè sostiene che il dritto di Evans sia fuori ma senza che nè il giudice di linea, nè l'arbitro di sedia intervengano per segnalare l'out.

Il russo non si dà pace e rivolgendosi a Adel Nour chiede: "Ma davvero mi spieghi cosa stai guardando? La palla è fuori, ma tu di sicuro non l'hai vista,quindi ti chiedo, perchè non stai arbitrando come dovresti?"

La partita continua e durante il tiebreak del secondo set, sul punteggio di 6-6, viene data per buona una palla che Evans tira vicinissima alla linea laterale che delimita il corridoio. Khachanov non crede ai suoi occhi e nemmeno alle sue orecchie, perchè non sente la chiamata che dovrebbe sancire che la palla e fuori e mandarlo a match point.

Khachanov perde il tiebreak e quello che succede durante il cambio campo è tutto da vedere in questo video che riassume i passaggi descritti sopra.