Atp Sardegna - Musetti ai quarti per la prima volta. Avanza anche Cecchinato



by   |  LETTURE 1291

Atp Sardegna - Musetti ai quarti per la prima volta. Avanza anche Cecchinato

Lorenzo Musetti, con il netto successo ai danni di Andrea Pellegrino, aggiunge una splendida pagina al libro delle prime volte. Il talentino azzurro giocherà a diciotto anni e sette mesi il primo quarto di finale nel circuito maggiore.

Il derby di giornata, come nella logica delle cose, si rivela una pura formalità. Il pugliese classe novantasette, reduce dal tabellone cadetto e soprattutto dalla prima vittoria in carriera tra i grandi, riesce a raccogliere una manciata di game nella frazione inaugurale e a fare sostanzialmente da spettatore non pagante nel corso della seconda.

Facendo appena in tampo a smuovere lo zero dalla casella dei game nei pressi del traguardo. Piuttosto emblematico il 6-2 6-1 che alla soglia dei sessanta minuti di gioco (condizionati in maniera inequivocabile dal vento) appare sul tabellone luminoso.

Ad attendere il carrarese, che si è guadagnato fra le altre cose anche un posto nella Top 10 italiana, ci sarà Yannick Hanfmann. Il tedesco, dopo aver battuto Salvatore Caruso al primo turno, ha rifilato un secco 6-2 6-1 a Casper Ruud Giocatore che sul rosso a cavallo tra il "1000" di Roma e il Roland Garros aveva raccolto risultati incredibili.

Italia sul 2-0: ai quarti anche Marco Cecchinato

Non parliamo ovviamente di una prima volta, ma la presenza di Marco Cecchinato ai quarti di finale risulta in qualche modo inedita. I progetti del tennista palermitano, che ha vinto tredici delle ultime quindici partite che ha giocato, sembrano ormai chiari.

Soprattutto con la presenza ai box di Massimo Sartori. Contro Tommy Paul - non un terraiolo di razza - ha servito per la prima frazione sul 5-4 salvo poi mettere la testa avanti alla fine del jeu decisif. Un altro fatto inedito, se non altro pensando ai "come" e ai "perché" degli ultimi dodici mesi.

E ha poi controllato la faccenda grazie a un early-break, fissando di fatto il successo sul 7-6(1) 6-4 alla soglia dei novanta minuti di gioco e guadagnandosi quanto meno la sfida co uno tra Albert Ramos e Corentin Moutet. Photo Credit: Getty Images