Atp Sardegna - Musetti vince e convince. Sarà derby con Pellegrino



by   |  LETTURE 2825

Atp Sardegna - Musetti vince e convince. Sarà derby con Pellegrino

Dalla sconfitta ai quarti di finale nel Challenger di Cordenons, Lorenzo Musetti ha vinto dieci delle dodici partite che ha disputato. Un caso? Diciamo di no. Da veterano, un paradosso, il diciottenne carrarese ha superato il taglio del primo turno nel Sardegna Open con un rocciosissimo 7-6(4) 7-5 di Pablo Cuevas.

Un terraiolo di razza, nonostante il periodo di forma non proprio positivo. In una partita condizionata dalla pioggia, che ha portato a una manciata di interruzioni, il talentino azzurro ha annullato un set point nel corso del decimo game e ha fatto valere la maggiore freschezza fisica (e mentale) nel jeu decisif.

Chiuso con uno splendido vincente di rovescio. Non ha sfruttato un break di vantaggio nel secondo, si è ritrovato a inseguire sul 3-5, ma con un mega-parziale di 4-0 è riuscito a spezzare definitivamente gli equilibri e a raggiungere al secondo turno Andrea Pellegrino.

La notizia è che avremo sicuramente un tennista azzurro ai quarti di finale. Reduce dalle qualificazioni - e alla prima vera esperienza nel circuito maggiore - il pugliese ha superato in un una sfida assolutamente no-sense Stefano Travaglia.

Perché? Il numero tre azzurro non ha sfruttato un set e nemmeno un doppio break di vantaggio nel cuore del secondo. Altro? Si è lasciato trascinare al tie break, si è spento sul 4-0, ha manca in due casi l'appuntamento con la vittoria (sul 6-5 e sul 7-6) e nel terzo - dopo tre game da spettatore - ha deciso di alzare bandiera bianca per un problema di natura fisica.

A San Pietroburgo soffre ma vince Wawrinka

La portata principale a San Pietroburgo non delude le aspettative. Anche se qualità e intensità percorrono nella stragrande maggioranza dei casi strade completamente differenti.

Per abbattere la resisteza di Dan Evans (giocatore assai competitivo sotto i tetti) Stan Wawrinka ha bisogno di recuperare un set di svantaggio e di cancellare un match point ai piedi del tie break nel secondo. Tutto qui? Macché.

Nonostante un vantaggio di 4-1 (e di 5-2) il tennista elvetico si ritrova a chiudere solamente sul 4-6 7-6(3) 7-5. Ad attenderlo ci sarà Evgeny Donskoy, giustiziere di Egor Gerasimov. Nel gruppetto delle sorprese in Russia ci finiscono le sconfitte di Tennys Sandgren e Taylor Fritz.

Il primo cede al fotofinish contro la wild card Asian Karatsev, il numero otto del seeding lascia invece strada al britannico Cameron Norrie. Photo Credit: Getty Images