Atp Roma - Rafael Nadal torna col botto, stritolato Carreno Busta. Fuori Cecchinato



by   |  LETTURE 4008

Atp Roma - Rafael Nadal torna col botto, stritolato Carreno Busta. Fuori Cecchinato

200 giorni erano trascorsi dall’ultima apparizione nel circuito di Rafael Nadal, che il 29 febbraio scorso aveva disputato il suo ultimo match nella finale del torneo di Acapulco. Lo scoppio dell’emergenza Coronavirus avrebbe stravolto le vite di tutti, ma a quanto pare non ha scalfito il desiderio dello spagnolo di triturare avversari sull’amata terra rossa.

Il numero 2 del mondo, che non giocava una partita sul rosso da ben 15 mesi (il 9 giugno 2019 si era tenuta la finale del Roland Garros), ha annichilito 6-1 6-1 il connazionale Pablo Carreno Busta qualificandosi per gli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia.

Il fenomeno di Manacor, che vanta un bilancio incredibile di 62 vittorie e sole sei sconfitte a Roma, ha rilanciato la sua candidatura per conquistare il 36° Masters 1000 della sua straordinaria carriera. L’equilibrio è durato soltanto per tre game, giusto il tempo per permettere a Rafa di trovare le misure del campo e vanificare qualsiasi speranza di Carreno.

Il 29enne di Gijon, che comunque era reduce dalla semifinale agli US Open, ha retto l’urto per i primi 16 minuti, salvo poi farsi travolgere sotto i colpi di uno scatenato Nadal. Con il passare dei minuti, è diventato sempre più evidente come il maiorchino si trovasse molto più a suo agio, inducendo il suo rivale a tentare soluzioni ardite che quasi masi sono state premiate.

Il 19 volte campione Slam non ha concesso nemmeno l’onore delle armi al povero Pablo, che sul 4-1 del secondo set ha incassato l’ennesimo filotto travolgente da parte di Nadal. Per l’ex numero 1 ATP si tratta della 14ma vittoria su 17 partite disputate quest’anno, ma quel che più conta è aver ritrovato un Rafa in ottime condizioni fisiche dopo oltre sei mesi di stop.

Al Roland Garros sarà ancora una volta l’uomo da battere. Il prossimo ostacolo sul suo cammino uscirà dalla sfida tra Milos Raonic e Dusan Lajovic.

Cecchinato si arrende a Krajinovic, Dimitrov sfiderà Sinner

Nel tardo pomeriggio, c’è da registrare l’eliminazione di Marco Cecchinato per mano di Filip Krajinovic.

Già a New York, il serbo aveva dimostrato di essere uno dei giocatori più in forma del circuito, una sensazione che ha trovato ulteriore riscontro nonostante il repentino cambio di superficie. 6-4 6-1 lo score in favore del numero 29 ATP, che ora è atteso dal derby contro Novak Djokovic.

Sarà invece Grigor Dimitrov l’avversario di Jannik Sinner per un posto nei quarti. Il bulgaro ha liquidato il giapponese Nishioka senza mai cedere il servizio, un fattore che aggiunge un pizzico di pepe in più alla super sfida di venerdì.