Kei Nishikori annuncia: "Sono positivo al virus", il nipponico salterà Cincinnati



by   |  LETTURE 1455

Kei Nishikori annuncia: "Sono positivo al virus", il nipponico salterà Cincinnati

Continua a essere un periodo molto difficile quello per il mondo del tennis. La pandemia ha frenato totalmente la stagione, portando alla cancellazione di diversi tornei ed a varie difficoltà per il calendario e soprattutto ha portato alla positività di diversi tennisti del circuito Atp.

È di poco fa la notizia della positività al Coronavirus dell'ex numero 4 al mondo Kei Nishikori. Il tennista giapponese è stato testato in Florida e domani sarebbe dovuto partire per andare a disputare il Masters 1000 di Cincinnati e successivamente gli Us Open.

Ovviamente con questa notizia i suoi piani sono cambiati, il nipponico salterà il torneo di Cincinnati e fornirà ulteriori aggiornamenti sulle sue condizioni venerdì 21 Agosto. Al suo posto entrerà nel tabellone principale di Cincinnati il tennista italiano Lorenzo Sonego.

Il messaggio condiviso da Nishikori

Attraverso il suo sito web ufficiale Kei Nishikori ha avvisato tutti i suoi fan ed ha rilasciato il seguente messaggio: "Ciao a tutti, oggi ho delle brutte notizie. Questa mattina, mentre ero ancora in Florida, ho fatto il test e sono risultato positivo al Covid-19.

Dovrò ritirarmi dal torneo di Cincinnati a causa di questa notizia. Venerdì prossimo io e la mia squadra faremo nuovamente il test e a quel punto potrò dare ulteriori aggiornamenti" Oltre a condividere i dettagli sulle proprie condizioni, Nishikori ha aggiunto: "Mi sento bene ed ho pochissimi sintomi ma ovviamente sarò in completo isolamento per salvaguardare la sicurezza di tutti.

Avevamo intenzione di volare a New York domani ma ora rimarremo in Florida" Il torneo di Cincinnati per la prima volta quest'anno si disputerà a New York. Continuano i problemi per Kei Nishikori, che, a causa di un infortunio al gomito, ha disputato il suo ultimo evento agli Us Open 2019.

Nel 2020 prima della pandemia Nishikori si era ritirato sia dall'Atp Cup che dall'Australian Open, oltre ai tornei "minori" come il New York Open e il torneo di Delray Beach. Nel 2019 l'ex finalista degli Us Open 2014 è caduto a New York al secondo turno contro il connazionale Yoshihito Nishioka.