Una lettera scoraggia l'avvio del Mutua Madrid Open: ecco i dettagli



by   |  LETTURE 1303

Una lettera scoraggia l'avvio del Mutua Madrid Open: ecco i dettagli

Il tennis è fermo da diversi mesi a causa dell'emergenza sanitaria ed a pochissimi giorni dalla ripresa di questo sport nascono nuovi e preoccupanti problemi. Tra pochi giorni si disputerà il torneo WTA di Palermo e in attesa della ripresa del circuito Atp negli Stati Uniti la crescita di contagi in alcune nazioni europee sta portando a nuovi dubbi.

In particolare, in Spagna, vi è stato un nuovo exploit di casi nell'ultima settimana, una situazione che preoccupa il Governo e le varie comunità locali, soprattutto per quel che riguarda le competizioni sportive.

Addirittura la comunità di Madrid ha redatto e inviato a Feliciano Lopez una lettera, raccolta al quotidiano El Confidenzial, che scoraggia fortemente la disputa di questo torneo Masters 1000. Il disputarsi di questo torneo, magari con il pubblico, potrebbe incrementare i rischi per la salute del pubblico e degli addetti ai lavori.

Le ultime sul Mutua Madrid Open

Recentemente Feliciano Lopez ha dichiarato che uno dei suoi obiettivi era far partire il torneo con la presenza del pubblico, ma l'aumento di focolai, in diverse zone dello stato spagnolo, sta cambiando ogni piano e la comunità stessa appare fortemente contraria alla disputa del torneo.

Il viceministro spagnolo Antonio Zapatero Gaviria ha firmato la lettera specificando perché non ritiene fattibile l'organizzazione del torneo: "In vista dell'attuale situazione che vede l'aumento dei contagi e delle previsioni sconosciute ai più riguardo l'evoluzione della Pandemia nella città di Madrid, non è consigliabile organizzare il Mutua Madrid Open 2020 per il mese di Settembre a causa di una situazione che comporterebbe rischi sia per il pubblico che per l'organizzazione e per gli stessi tennisti"

Ricordiamoci che questa lettera è solo un consiglio e non un divieto e Ion Tiriac, proprietario di Super Slam LTD, società proprietaria dei diritti del torneo, ha smentito assolutamente la possibile cancellazione del torneo.

Una situazione che sicuramente verrà monitorata con la crescita dei casi che potrebbe portare a scenari al momento inattesi ma che sicuramente non sono impossibili.