Adria Tour, Djokovic già in finale. Prima sconfitta per Berrettini nell'UTS



by   |  LETTURE 2217

Adria Tour, Djokovic già in finale. Prima sconfitta per Berrettini nell'UTS

La compagnia di Novak Djokovic si è spostata a Zara per la seconda tappa dell'Adria Tour. Dopo la sconfitta contro Filip Krajinovic a Belgrado, in un certo senso decisiva, il numero uno del mondo è riuscito a non sporcare il ruolino di marcia in Croazia. E ad assicurarsi ovviamente un posto in finale.

Dopo un primo set di puro rodaggio con Pedja Krstin, venticinquenne serbo con un passato tra i primi centossessanta, il fenomeno serbo tampona in maniera incredibilmente delicata il mini-tentativo di rimonta di Borna Coric e sigilla quasi automaticamente il successo sul 4-1 4-3(1) nell'ultima parte di giornata.

Il padrone di casa approfitta delle difficoltà di Grigor Dimitrov, costretto a lasciare il posto a Nino Serdarusic, Alexander Zverev preferisce invece sostare sulle montagne russe in attesa di giorni migliori. Il teutonico si fa beffare dal serbo Danilo Petrovic in apertura di giornata e annota Marin Cilic sul taccuino delle vittime sul sipario.

Un mistero. Chiude sorprendentemente a punteggio pieno Andrey Rublev, praticamente con un piede già in finale.

Ultimate Tennis Showdown, prima sconfitta per Berrettini

Nel passaggio dalla terra al cemento, Dominic Thiem ha ovviamente perso qualche certezza.

Reduce dalla vittoria a Belgrado, e alla prima nell'Academy di Mouratoglu, l'austriaco non riesce in alcun modo a scavallare la difesa di Richard Gasquet. Uno che con queste nuove regole ha iniziato a conviverci piuttosto bene.

David Goffin non ha particolari difficoltà a sbarazzarsi di Alexei Popyrin, sfortunatamente una comparsa, Stefanos Tsitsipas ha invece bisogno di rimontare un quarto di svantaggio a Dustin Brown per assicurarsi la vetta della classifica.

Primo passo falso nella competizione per Matteo Berrettini (condizionato da una giornata poco felice con la battuta e presumibilmente anche dalle condizioni della luce al crepuscolo) battuto in quattro-quarti da un Feliciano Lopez estremamente ispirato.

Dominante nei pari e decisamente più bravo a gestire le difficoltà nei dispari. Il 14-12 14-8 12-11 16-13 rende piuttosto bene l'idea. Nella giornata di oggi riscenderanno in campo tutti: il numero uno d'Italia se la vedrà nel pomeriggio con Benoit Paire. Photo Credit: Getty Images