Kyrgios accusa l'ATP di essere egoista: ecco i motivi



by   |  LETTURE 1526

Kyrgios accusa l'ATP di essere egoista: ecco i motivi

In attesa di conoscere quando effettivamente si tornerà a giocare ci sono diversi atleti che esprimono la propria opinione su ciò che sta accadendo nel mondo del tennis. In particolare uno dei dibattiti principali riguarda il luogo dove il circuito riprenderà: calendario alla mano e senza esclusioni si dovrebbe riprendere negli Stati Uniti, paese dove la pandemia è ancora nel pieno e dove vi sono dati allarmanti.

Atleti come Rafael Nadal e soprattutto Novak Djokovic hanno espresso perplessità su questa possibilità e hanno fatto intuire di preferire un ritorno al tennis giocato, ricominciando dai tornei in terra battuta (Roma, Madrid e soprattutto Roland Garros).

Una delle cose che non è andata giù inoltre ai principali esponenti del circuito maschile riguarda il rigido protocollo proposto dalla USTA, che, ha proposto l'utilizzo di un solo membro del proprio staff per ogni atleta.

Di conseguenza alcuni tennisti rischiano di dover scegliere tra il proprio coach ed il fisioterapista, membro fondamentale del proprio staff soprattutto nel periodo dei tornei del Grande Slam.

Il pensiero di Kyrgios e l'attacco all'Atp

Nick Kyrgios, irriverente tennista australiano, si è, ancora una volta fatto notare sui social, dove, prima ha chiesto a Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic su Twitter quale era la loro idea riguardo la possibilità di disputare lo Slam newyorkese e poi, in attesa di risposta, ha pubblicato un tweet dove accusa clamorosamente l'Atp.

Il tennista ha retwittato difatti una notizia che vede gli aggiornamenti sulla Pandemia ed il fatto che gli Stati Uniti hanno poche ore fa superato i due milioni di casi nella nazione, un numero incredibile che fa della nazione a stelle e strisce la nazione con più casi dell'intero pianeta.

Kyrgios ha addossato le responsabilità alla federazione affermando che stanno provando a mandare avanti e far disputare lo Slam americano a tutti i costi. Kyrgios ha ricordato che occorre prima superare questa dura sfida del Covid-19 e solo dopo si dovrà avere il ritorno al tennis.

Ecco il suo tweet: