Dagli Usa - Si valuta di disputare Cincinnati e gli Us Open in un'unica sede



by   |  LETTURE 1391

Dagli Usa - Si valuta di disputare Cincinnati e gli Us Open in un'unica sede

Nelle ultime settimane il mondo del tennis è alla ricerca di una soluzione per concludere nel migliore dei modi la stagione 2020. La pandemia e di conseguenza l'emergenza Coronavirus hanno portato alla cancellazione o la sospensione di tornei molto importanti e solo negli ultimi giorni si sta parlando stabilmente di provare almeno a tornare alla normalità.

I giocatori hanno ripreso ad allenarsi e a breve potrebbero avere buone notizie riguardo un circuito che è fermo, sicuramente fino al 31 Luglio. Abbiamo già affermato che il prossimo 10 Giugno l'Atp spiegherà ai giocatori come si riprenderà e dall'America arriva una vera e propria "bomba"

Secondo quanto riporta il New York Times attraverso il giornalista Christopher Clarey, la United States Tennis Association è al lavoro per disputare i tornei di Cincinnati e l'Us Open nello stesso luogo e ovvero a Flushing Meadows.

Seguendo il modello Nba tennisti di tutto il mondo potranno restare nello stesso posto per diverse settimane. Entrambe le competizioni si terranno a New York con appunto lo spostamento della sede del torneo di Cincinnati.

L'USTA al lavoro e il programma per gli Us Open

Da specificare che questa è solo una proposta arrivata anche al Governo, ma che al momento non c'è nulla di ufficiale a riguardo.

L'USTA ha però specificato che la proposta è arrivata anche ai leader dell'Atp e della Wta. La situazione è tuttora da riorganizzare visto che l'USTA gestisce solo il torneo maschile mentre l'evento femminile è di proprietà di Octagon.

C'è preoccupazione per gli Us Open per la quarantena e per la situazione epidemiologica in America ma verrà effettuato un questionario sanitario con i medici locali e verranno fatti tamponi per tutti coloro che arriveranno.

A dichiararlo è il direttore esecutivo dell'USTA Stacey Allaster. In attesa di ufficialità emergono piccole speranze per disputare i tornei in America. Recentemente infatti mentre si era ottimisti per i tornei europei su terra rossa (Roma, Madrid e Roland Garros), tanti atleti si erano detti poco fiduciosi sulla disputa del torneo nei mesi di Agosto o Settembre.