Atp Acapulco - Nadal strapazza Know e si prende Dimitrov. Avanti anche Isner


by   |  LETTURE 1604
Atp Acapulco - Nadal strapazza Know e si prende Dimitrov. Avanti anche Isner

Non potrà riprendersi la vetta del ranking ad Acapulco e difficilmente potrà farlo nel breve periodo. Nonostante le circostanze, piuttosto ovvie, Rafa Nadal non modifica di certo le ambizioni nel “500” messicano.

Dopo le nette vittorie ai danni di Pablo Andujar e Miomir Kecmanovic (entrambe condizionate da qualche sbavatura) il maiorchino scrosta gran parte della ruggine nella sfida con Soonwoo Know. Il giovanotto coreano, al quarto-quarto consecutivo nel circuito maggiore, fa quel che può.

Nadal lascia per strada un singolo punto nei primi tre turni di battuta e proprio nel mezzo costruisce il vantaggio. Manco a dirlo risale dallo 0-40 sul 4-1 e ai piedi del primo traguardo bissa addirittura l’operazione break. Il numero uno del gruppone concede qualcosa con la battuta a disposizione, è vero, ma cancella le cinque palle break che mette a disposizione dell’avversario a cavallo tra il primo e il terzo game con un’autorità a tratti inquietante.

Know lotta, ma fa praticamente in tempo solo a smuovere lo zero dalla casella dei game. Il 6-2 6-1 che matura alla soglia dei novanta minuti di gioco è del tutto inevitabile. Nello stesso spicchio di tabellone sopravvive Grigor Dimitrov.

Il campione dell’edizione 2014, reduce da una vittoria con match point a sfavore con Adrian Mannarino, si sbarazza di Stan Wawrinka con un doppio 6-4 e porta a undici il bilancio di vittorie nelle ultime tredici partite ad Acapulco.

Con 34 errori e un misero 7/21 con la seconda palla l’elvetico si adatta probabilmente all'unico epilogo disponibile. Nonostante un passaggio a vuoto nel cuore del secondo set, John Isner rispetta il pronostico contro Tommy Paul.

Il gigante statunitense fissa il successo su 7-6(3) 3-6 6-2 ed entra in rotta di collisione con un altro statunitense, Taylor Fritz. Il ventiduenne californiano sorprende Kyle Edmund, fresco del successo a New York, con una prestazione praticamente perfetta e a distanza di sette mesi ritrova una semifinale nel circuito maggiore.

Renata Zarazua continua a fare gli onori di casa ad Acapulco. Reduce dalla prima vittoria in carriera ai danni di una Top 40, contro la numero uno del seeding Sloane Stephens, la messicana trova spazio per la prima volta in carriera in semifinale.

Contro Leylah Fernandez partirà praticamente alla pari. Nella parte bassa del tabellone ci sono Heather Watson e Xiyu Wang. Christian Garin mantiene invece l’imbattibilità a Santiago. Il cileno, campione a Cordoba e a Rio, supera al tie break del terzo set il promettente Alejandro Davidovich Fokina e tocca quota dieci successi sul rosso in questo primo scorcio di stagione.

Ai quarti avrà il brasiliano Thiago Seyboth Wild. CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DELLA GIORNATA ATP E IL PROGRAMMA DI OGGI CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DELLA GIORNATA WTA E IL PROGRAMMA DI OGGI Photo Credit: Getty Images