Atp New York - Seppi batte Johnson e vola ai quarti, fuori Lorenzi e Kevin Anderson



by   |  LETTURE 1202

Atp New York - Seppi batte Johnson e vola ai quarti, fuori Lorenzi e Kevin Anderson

Prosegue a vele spiegate la prima avventura di Andreas Seppi all'ATP 250 di New York, torneo giunto quest'anno alla terza edizione. Dopo aver superato Dzumhur all'esordio, l'azzurro piega sul 7-6(4) 6-3 il beniamino di casa Steve Johnson, accorciando sul 2-3 nel bilancio degli scontri diretti con l'americano e staccando il pass per i quarti di finale, dove affronterà uno tra il numero 1 del seeding John Isner e Jordan Thompson.

Il primo set è una vera girandola di break: Andreas strappa il servizio all’avversario nel game inaugurale, poi però subisce un parziale di quattro game consecutivi, che fa volare Johnson sul 4-1. Il servizio non assiste neanche l’americano, che spreca per ben due volte un break di vantaggio, mancando l’opportunità di servire per il set sul 5-3 e facendosi recuperare sul 5-5.

Si procede dunque spediti fino al tie-break, dove a fare la differenza è il mini-break conquistato dall’azzurro nel quarto punto. Seppi fa infatti tesoro del prezioso vantaggio, conquistando i successivi 4 punti al servizio ed intascando così il 7-4 dopo poco meno di un’ora di battaglia.

Anche nel secondo set l’altoatesino si porta subito avanti di un break, ma stavolta è bravo a confermarlo, annullando nel terzo game due palle dell’immediato contro-break. Un nuovo break, addirittura il quinto su sei turni di ribattuta, spiana definitivamente la strada ad Andreas, che si procura tre match point consecutivi per chiudere sul 5-1: sul più bello, però, l'azzurro si smarrisce e Johnson si risveglia dal letargo, annullando i tre match point e aggiudicandosi poi ai vantaggi il game che gli permette di recuperare uno dei due break di svantaggio.

Il destino dell'americano è però segnato: nel nono game, Seppi non si lascia sfuggire la seconda opportunità di servire per il match, risalendo ancora 40-0 ma stavolta capitalizzando alla prima occasione per il definitivo 6-3.

Ko al secondo turno invece Paolo Lorenzi, che non riesce dunque a bissare i quarti di finale raggiunti lo scorso anno. Dopo la grande vittoria in rimonta maturata all’esordio contro Petrovic, è fatale al 38enne romano un altro serbo, Miomir Kecmanovic, che passa con un duplice 6-3 in un’ora e un quarto di partita.

Il classe ’99, numero 54 del mondo, vendica così la dolorosa sconfitta subita, proprio per mano di Lorenzi, all’ultima edizione degli US Open, quando Paolo si impose al quinto set, e ritocca un bilancio fin qui negativo contro i tennisti azzurri, visto che poche settimane fa, a Melbourne, Seppi gli rifilava un netto 3-0 al primo turno.

Per lui ci sarà adesso ai quarti il vincente della sfida tra Humbert e Giron. Continua intanto il periodo di convalescenza di Kevin Anderson: dopo la prematura sconfitta agli Australian Open, il sudafricano, che qui a New York trionfò nella prima edizione di due anni fa, si arrende per 7-6(6) 6-4 al taipeano Jung, numero 131 del mondo.

Passando al circuito WTA, buona la prima nel Premier di San Pietroburgo per Belinda Bencic, numero 1 del seeding e finalista in Russia nel 2016. Chiamata ad un esordio tutt’altro che agevole contro la beniamina di casa Svetlana Kuznetsova, che al primo turno aveva regolato senza problemi Brady, Belinda incassa un roccioso 7-6(4) 6-4 e firma così la quinta vittoria su sei scontri diretti disputati in carriera contro la russa.

Bencic attende ora ai quarti una tra Sakkari, testa di serie numero 6, e Cornet, che oggi ha estromesso con un clamoroso 6-1 6-2 l’ex campionessa del Roland Garros Jelena Ostapenko. Fuori a sorpresa anche Johanna Konta e Ajla Tomljanovic, sorprese rispettivamente da Dodin e Potapova.

Nel WTA International di Hua Hin, Thailandia, inizia infine nel migliore dei modi l’avventura di Elina Svitolina, che pare avviata al più comodo dei trionfi: con l’uscita di scena della numero 2 Petra Martic, l’unica che sembra poter impensierire l’ucraina è infatti Qiang Wang, che ha già staccato il pass per i quarti.

Svitolina, che oggi ha concesso appena 6 game alla Schoofs, deve invece ancora disputare il suo match di ottavi, che la vedrà contrapposta alla qualificata Sanders.

Photo Credit: Getty Images CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI ATP DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI WTA DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI