Atp Montpellier - Monfils cala il tris e aggancia Berrettini, si arrende Pospisil


by   |  LETTURE 2840
Atp Montpellier - Monfils cala il tris e aggancia Berrettini, si arrende Pospisil

L’Open Sud de France, che dal 2010 si disputa a Montpellier, si conferma torneo appannaggio dei tennisti francesi, e in particolare di Gael Monfils. Il numero 1 di Francia si impone infatti in finale per 7-5 6-3 su Vasek Pospisil e festeggia così il nono titolo in carriera, il terzo davanti al pubblico amico dopo quelli del 2010 e 2014.

Delle quattro finali disputate a Montpellier, La Monf ha perso soltanto quella del 2012 contro Berdych: una vera anomalia, se si pensa che Gael è uno dei tennisti meno prolifici nelle finali ATP (appena 9 vittorie su 30 disputate).

Per lui si tratta del primo trionfo da Rotterdam 2019, che gli consente di agganciare Matteo Berrettini all’ottavo posto nel ranking, a quota 2860 punti: un aggancio che però potrebbe rivelarsi effimero, visto che la prossima settimana il francese dovrà difendere, a Rotterdam appunto, una cambiale da 500 punti.

Dall’altra parte della rete, può comunque tornare a casa soddisfatto Pospisil, che lo scorso ottobre era 248 del mondo e che da domani tornerà a ridosso della top 100 (sarà numero 104). Complice anche qualche problema fisico, palesato in apertura di secondo set, il canadese non è riuscito a realizzare il sogno primo titolo ATP: ci era andato vicino già a Washington, nel 2014, quando si era arreso in finale al connazionale Raonic.

Il primo set procede appannaggio dei servizi fino a quando, sotto 4-5 prima e 5-6 poi, Vasek Pospisil mostra un po’ di braccino e concede le prime palle break della partita, che coincidono con set point. Nel decimo game il canadese si salva, nel 12mo invece Monfils è cinico a capitalizzare e ad intascare con merito il parziale sul punteggio di 7-5.

Nel terzo gioco del secondo set, è Pospisil ad approdare, per la prima volta, a palla break, procurandosene addirittura due (non consecutive), ma il francese è bravo a salvarsi. Proprio nel game in cui si rende più pericoloso in risposta, il classe ’90 accusa però un dolore all’anca che lo induce a richiedere il Medical Time Out al cambio di campo.

Il volto sofferente di Pospisil durante il trattamento sembra non lasciar presagire niente di buono, ma al rientro il canadese tiene senza problemi il turno di battuta e poi si procura altre due palle break nel game successivo: se la seconda è annullata da una gran prima del francese, è sulla prima che si concentrano i rimpianti di Pospisil, che spedisce sul nastro un comodo dritto a campo aperto.

Le occasioni perse lasciano qualche scoria nella testa del canadese, che va sotto 0-40 nell’ottavo gioco: la seconda palla break è quella buona per Monfils, che graffia il break decisivo e poi chiude i conti con un autoritario turno di battuta tenuto a 30, fissando il punteggio sul definitivo 6-3.

Photo Credit: Getty Images CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI