Juan Martin del Potro giocherà in Australia col ranking protetto



by   |  LETTURE 2044

Juan Martin del Potro giocherà in Australia col ranking protetto

Una carriera decisamente sfortunata quella dell’argentino Juan Martin del Potro. Il nativo di Tandil, classe 1988, è stato più volte forzato a seguito di numerosi infortuni a trascorrere diversi periodi lontano dal campo ed a sottoporsi a molti interventi chirurgici, alcuni anche piuttosto delicati.

Vincitore degli Us Open 2009 e finalista a New York di nuovo nel 2018, sconfitto da Djokovic, il sudamericano ha anche raggiunto una semifinale a Wimbledon e due al Roland Garros. Costretto all’ennesimo stop dal circuito lo scorso giugno, mentre partecipava al torneo del Queen’s, Del Potro da allora non ha più giocato un match ed è precipitato così alla 123° posizione mondiale di oggi.

Per questo, intenzionato adesso a fare il proprio ritorno a gennaio in quel di Melbourne per i prossimi Australian Open, l’argentino dovrà richiedere un ranking protetto per evitare di dover disputare anche le qualificazioni.

Quello della classifica protetta è infatti un utile strumento concesso dall’ATP a quei giocatori che, fermi per molto tempo a causa di un grave e lungo infortunio, si troverebbero costretti al loro rientro nel circuito a dover ricostruire la propria classifica dal nulla, prendendo parte talvolta anche a tornei minori come i Challenger.

Una volta dimostrato il proprio diritto ad una classifica protetta (c’è bisogno di almeno sei mesi fuori dal circuito), questa potrà essere utilizzata per i nove tornei successivi a cui il giocatore prenderà parte.

Per Del Potro, la cui ultima partita ufficiale disputata risale al 19 giugno scorso, il protected ranking sarebbe fondamentale a Melbourne anche per evitare di dover affrontare sin dai primissimi turni i giocatori più forti ed in forma del circuito.